L'euro compie 20 anni

La moneta comune fu introdotta il 1° gennaio 1999. Oggi è la seconda valuta più importante a livello internazionale

Foto di repertorio

La moneta comune europea compie 20 anni. Esattamente 20 anni fa, infatti, il primo gennaio 1999, 11 paesi dell'Ue introdussero la moneta comune, l'euro, e adottarono una politica monetaria comune nell'ambito della Banca centrale europea. L'euro, in questi 20 anni, ha fatto molta strada, dalle prime discussioni alla fine degli anni 1960 fino a diventare la valuta di 340 milioni di europei, utilizzata da altri 175 milioni di persone al mondo.

È la seconda valuta più importante a livello internazionale, con circa 60 paesi di tutto il mondo che ne fanno uso o che collegano la loro valuta all'euro. È una riserva di valore per le banche centrali internazionali e viene utilizzato per l'emissione di titoli di debito in tutto il mondo ed è ampiamente accettato per i pagamenti internazionali.

A dieci anni dalla crisi finanziaria che ha fatto tremare il mondo, l'architettura dell'Unione europea economica e monetaria si è notevolmente rafforzata, ma, sottolinea la Commissione Europea in una nota in occasione dei 20 anni dell'euro, "è necessario fare di più". Sulla base delle prospettive evocate nella Relazione dei 5 Presidenti del giugno 2015 e dei Documenti di riflessione sull'approfondimento dell'Unione economica e monetaria e sul futuro delle finanze dell'Ue della primavera 2017, la Commissione europea ha delineato una tabella di marcia per l'approfondimento dell'Unione economica e monetaria.

A dicembre i leader dell'Ue hanno anche convenuto di adoperarsi per rafforzare il ruolo internazionale dell'euro come parte di tale percorso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Questa faccenda che "è necessario fare di più" mi preoccupa alquanto... il danno fatto finora non è già più che sufficiente?

  • Come periodo di prova per poter affermare che è stata una fregatura e convenga uscirne dovrebbe bastare....

  • 20 anni di fregature grazie a quel morto di fame di Prodi, che dio lo porti in gloria.

    • si, d'accordo, Dio lo porti in gloria, bello in alto, poi lo lasci...

Notizie di oggi

  • Politica

    Migranti, il Mediterraneo è di nuovo un cimitero ma Salvini non cede

  • Mondo

    Bimbo caduto nel pozzo: corsa contro il tempo, scavato mezzo tunnel

  • Economia

    In pensione con Quota 100: come funzionano le finestre 'mobili'

  • Mondo

    Morto l'uomo più anziano del mondo: aveva 113 anni

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 20 gennaio 2019

  • Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 17 gennaio 2019

Torna su
Today è in caricamento