Evasione fiscale, la lotta è impari: nel 2018 'buco' da 95 miliardi di euro

Negli ultimi cinque anno lo Stato ha incassato poco più di 80 miliardi dalla lotta all'evasione, una cifra minima se si pensa al totale che sfugge alla riscossione

Foto di repertorio

In Italia l'evasione fiscale è uno dei principali problemi ma nonostante l'impegno nella lotta a questo comportamento illegale, i risultati non possono ancora essere considerati positivi. Basta pensare che negli ultimi 5 anni, grazie alla lotta all'evasione, lo Stato è riuscito ad incassare 80,7 miliardi di euro, tanti soldi, ma che risultano soltanto una piccola parte del totale che sfugge alla riscossione. Solo nel 2018 la quota residua al 31 dicembre, cioè il debito complessivo che i contribuenti hanno con l'erario, ammonta a 95,8 miliardi di euro.

Gli accertamenti, nel corso dell'anno, sono riusciti a individuare 59,5 miliardi di euro, di cui solo 17 miliardi di euro sono stati versati, pari al 28,5% della somma richiesta. I dati sono contenuti nelle tabelle della Corte dei conti che accompagnano il rendiconto generale dello Stato. Andando indietro con gli anni, dalle tabelle della magistratura contabile risulta che nel 2017 il residuo ammontava a 93,4 miliardi di euro, nel 2016 a 104,2 miliardi, nel 2015 a 105,9 miliardi e nel 2014 a 103,6 miliardi.

Evasione fiscale, l'abisso tra richieste e versamenti

La Corte dei conti osserva che ''il rilievo che il gettito dell'attività di controllo ha, nella dinamica complessiva delle entrate, appare sintomatico del permanere dell'anomalo livello di evasione fiscale che caratterizza la situazione italiana''. Un ulteriore 'disincentivo' a pagare, quando il fisco trova delle irregolarità, sono ''le aspettative di future sanatorie''. Anche alla luce delle osservazioni della magistratura contabile non dovrebbe sorprende, quindi, l'abisso che c'è tra le richieste dell'erario e la quota che i contribuenti effettivamente versano. Nel 2018 su un importo accertato di 59,5 miliardi risulta effettivamente versato solo il 28,5%.

E negli anni precedenti le cose non sono andate molto meglio: nel 2017 l'accertato ammontava a 57,5 miliardi, di cui alla fine risulta incassato il 31,8%; nel 2016 invece l'accertato era pari a 64,5 miliardi, di cui il 27,7% è stato riscosso; nel 2015 si 66,2 miliardi di accertato si scende addirittura al 21% di riscosso; infine nel 2014 l'accertato ammontava a 66,9 miliardi e la quota effettivamente recuperata è scesa ancora, fino al 20%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 25 febbraio 2020

Torna su
Today è in caricamento