La Ferrari debutta a Piazza Affari, Marchionne: "Inizia un nuovo capitolo"

L'Ad di Fca, Sergio Marchionne, ha detto che "l'unico vero obiettivo è riportare il titolo mondiale a Maranello". Presente anche Renzi. Poco dopo l'inizio delle contrattazioni, il titolo è stato sospeso a causa delle pressioni ribassiste, per poi rientrare negli scambi

Foto Askanews

La soddisfazione di Renzi e Marchionne per l'esordio oggi di Ferrari alla Borsa di Milano. La quotazione della casa di Maranello anche a Piazza Affari, dopo il debutto a Wall Street lo scorso ottobre, è "un gesto molto bello, molto importante e credo che debba essere seguito da altre realtà che sono quotate fuori dal paese" ha detto il premier durante la cerimonia di quotazione della Rossa alla Borsa di Milano.

"In questo momento Borsa Italiana ha avuto risultati straordinari, mettendo a segno nel 2015 il miglior aumento tra le borse occidentali - ha proseguito Renzi - Credo che la quotazione della Ferrari sia una straordinaria occasione per gli investitori, un momento nel quale l'Italia debba smettere di giocare con gli alibi. L'Italia finalmente c'è in modo molto forte", ha concluso.

Poco dopo l'inizio delle contrattazioni, il titolo è stato sospeso a causa delle pressioni ribassiste, per poi rientrare negli scambi. 

L'Ad di Fca, Sergio Marchionne, a sua volta ha detto che "l'unico vero obiettivo è riportare il titolo mondiale a Maranello". "Non faremo mai mancare investimenti per garantire ritorni significativi agli azionisti - ha aggiunto - guardando con attenzione a quello che ci offrono gli altri mercati. Il mio impegno è continuare a far crescere questa azienda senza tradire i valori della storia della Ferrari ma senza rimanerne prigionieri".

La Rossa, con il ticker identificativo Race, ha debuttato a 43 euro, mentre dopo l'avvenuto scorporo il titolo Fca ha aperto a 8,5 euro. Per Fca oggi è il primo giorno di contrattazione senza Ferrari nella pancia. Nell'ultimo giorno di contrattazione lo scorso 30 dicembre il vecchio titolo Fca aveva chiuso a 12,92 euro. Lo scorso ottobre Ferrari aveva già esordito a Wall Street. Con lo spin off l'80% di Ferrari sarà assegnato ai soci Fca secondo un rapporto di concambio di 1 a 10, cioè un titolo del Cavallino Rampante ogni dieci di Fca. 

Guarda anche

Agenzia ambiente Usa: Fca viola le regole sulle emissioni diesel

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le accuse riguardano modelli prodotti nel 2014, 2015 e 2016. I software sarebbero stati installati su versioni diesel di Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram Truck.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • La mossa di far approdare Ferrari in Borsa si è rivelato azzeccato. Utili record, peccato per l'anno di Formula 1. Speriamo nel 2017!

  • ecco perchè il titolo Ferrari non decolla a pizza affari,il renzuccio porta sfiga

Notizie di oggi

  • Mondo

    La Corea del Nord sfida Trump e lancia missile balistico, lui twitta: "Male"

  • Mondo

    A Bruxelles vertice Ue a 27, il primo atto del negoziato per la Brexit

  • Cronaca

    Attacco a sede Pd, scoperta cellula neonazista a La Spezia

  • Citta

    Ragazza di 16 anni forza la porta del treno per scendere: travolta e uccisa davanti al ragazzo

I più letti della settimana

  • "Il canone Rai in bolletta anche a chi ha chiesto l'esonero": cosa fare per avere il rimborso

  • Arriva la "tassa Airbnb": dal 1 giugno scatta la cedolare secca per le locazioni brevi

  • "Vi racconto come si lavora in Alitalia"

  • Referendum Alitalia, in vantaggio i "no" all'accordo: crescono i timori per il fallimento

  • Equitalia, scaduti i termini per rottamare le cartelle: cosa succede adesso

  • Caos Alitalia, voli e biglietti: cosa si rischia e cosa conviene fare

Torna su
Today è in caricamento