La Flat Tax della Lega: aliquota al 15% col “tetto” a 55mila euro

Il consulente economico leghista Siri ha illustrato la misura alle parti sociali durante l'incontro al Viminale: "Benefici per 20 milioni di famiglie". Salvini: "Manovra tra luglio e agosto"

Nel corso della puntata di Quarta Repubblica, in onda su Retequattro, il vicepremier Matteo Salvini ha firmato, simbolicamente, un impegno per ridurre la pressione fiscale del 15% per le famiglie del ceto medio entro il prossimo anno (FOTO ANSA)

Aliquota al 15%, ma con un tetto di reddito familiare annuo di 55mila euro: questa la flat tax proposta dalla Lega durante l'incontro al Viminale con le 43 parti sociali convocate dal vicepremier Matteo Salvini. Ad illustrare i particolari della misura fortemente voluta dal Caroccio ci ha pensato Armando Siri, responsabile economico della Lega: ''Il nostro obiettivo è la flat tax con un’unica deduzione fiscale che assorbirà tutte le detrazioni. Vogliamo portare al 15% l’aliquota fino a 55.000 euro di reddito familiare. Ci saranno benefici per 20 milioni di famiglie e 40 milioni di contribuenti. Ci sarà un grande impulso ai consumi e risparmi per 3.500 euro per una famiglia monoreddito con un figlio. C’è l’intenzione di portare nelle tasche 12-13 miliardi di euro''

Salvini: "Manovra tra luglio e agosto"

"Nessuno vuole sostituirsi all'esecutivo". E quanto avrebbe assicurato Matteo Salvini, intervenendo all'incontro in corso al Viminale con le parti sociali. "La manovra economica - dice - per il 2019 va definita tra luglio e agosto. Tra 15 giorni, secondo il vicepresidente ci sarà un altro incontro con le parti sociali. La manovra 2019 "la facciamo insieme". Lo afferma il vicepremier, Matteo Salvini, nel corso dell'incontro con le parti sociali, secondo quanto riferiscono fonti presenti all'incontro. La flat tax per le famiglie porterà benefici economici per 12-13 miliardi di euro. Lo riferisce il responsabile economico della Lega, Armando Siri, nel corso dell'incontro con le parti sociali, che si tiene al Viminale, secondo quanto riferiscono fonti presenti.

flat-tax-infografica-ansa-2

Uil: ''Benefici tra 15 e 41 euro''

Le ultime ipotesi sulla flat tax porterebbero benefici minimi ai lavoratori, compresi entro una forchetta che va da soli 15 euro a 41 euro mensili. E' quanto emerge da uno studio realizzato dal Servizio politiche fiscali della Uil, sugli effetti sui redditi dei lavoratori dipendenti della ipotetica rimodulazione dell'Irpef su tre aliquote circolata in questi giorni. Dati alla mano, un lavoratore con un reddito pari a 30.000 euro lordi annui avrebbe un beneficio, su tredici mensilità, pari a 41 euro mensili. Ancora meno un lavoratore con un reddito pari a 20.000 euro lordi annui, che avrebbe un beneficio mensile, su tredici mensilità, di circa 15 euro.

Come dimostra la simulazione della Uil, per oltre 16,7 milioni di lavoratori, il 76,87% del totale, l'impatto sarebbe nullo o minimo. Solo l'1,18% dei lavoratori, cioè quelli con redditi superiori a 100.000 euro lordi annui, beneficerebbero maggiormente dell'ipotetica riforma fiscale. Per la Uil la via da seguire per ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti e pensionati è agire sulle detrazioni specifiche. Analizzando le tre nuove aliquote in relazione con la popolosità delle fasce di reddito emerge come per la larga maggioranza dei lavoratori, il 76,87%, l'impatto sarebbe nullo o minimo. Mentre il maggiore beneficio, sia in valori assoluti che percentuali, sarebbe riservato all'1,18% dei lavoratori con redditi sopra i 100.000 euro lordi annui.

Ugl: "Taglio cuneo per crescita del Paese"

"Le misure di cui stiamo discutendo all'incontro con il vicepremier Matteo Salvini possono concretamente far ripartire l'economia e i consumi nel nostro Paese, e il taglio del cuneo fiscale sui redditi fino a 25mila euro va proprio in questa direzione. L'obiettivo è quello di aiutare i meno abbienti che, con maggiori risorse a disposizione, avrebbero una migliore propensione alla spesa". E' quanto ha dichiarato il segretario generale dell'Ugl Paolo Capone a margine dell'incontro delle parti sociali con il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, tuttora in corso al Viminale. Secondo Capone "e' importante anche introdurre la Flat Tax al 15% tra i 25mila e i 60mila euro che consentirebbe di rafforzare il potere d'acquisto dei lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Omicidio Nadia Orlando, Francesco Mazzega si è tolto la vita nel giardino di casa

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi sabato 30 novembre 2019. SuperEnalotto, centrato 5+1 da 692mila euro

Torna su
Today è in caricamento