Scadono Imu e Tasi, lunedì ultimo giorno per pagare le tasse sulla casa

E il 27 dicembre sarà la volta dell'acconto Iva. Le cose da sapere

Immagine d'archivio

Ci siamo (purtroppo). Domani, lunedì 18 dicembre 2017, sarà l'ultimo giorno per il pagamento di Imu e Tasi, ovvero l’imposta sui servizi municipali e la tassa sui servizi indivisibili sugli immobili diversi dall’abitazione principale. Esente la prima casa, a meno che non si tratti di un una struttura di lusso. La scadenza sarebbe in realtà fissata al 16 dicembre, ma per motivi di calendario quest'anno ci sarà tempo fino al 18. 

Scadenza Imu e Tasi: come pagare

Il versamento deve essere eseguito a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata, sulla base delle delibere comunali pubblicate alla data del 28 ottobre 2017 sul sito del Dipartimento delle Finanze. I Comuni non inviano nulla di precompilato a casa per cui spetta ai contribuenti compilare il bollettino. E' possibile utilizzare quello postale oppure il modello F24 disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate. E' bene ricordare che, anche se Imu e Tasi riguardano lo stesso immobile, occorre compilare due moduli distinti (per l'F24 due diverse righe) indicando i diversi codici di riferimento dei tributi.

Tasse, le altre scadenze di dicembre

Ma non è tutto perché il 27 dicembre scade anche il termine ultimo per effettuare il versamento dell’acconto Iva 2017, a prescindere che l’azienda avesse optato per la liquidazione mensile o trimestrale. Esistono tre metodi per procedere con il calcolo dell'acconto Iva da versare: metodo storico, previsionale o analitico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Chi sceglierà il metodo storico dovrà versare l’88% dell’importo complessivamente dovuto l’anno precedente
- Per quanto riguarda il metodo previsionale, l'importo si basa su una stima delle operazioni che l’azienda ritiene di effettuare fino al 31 dicembre, sempre con la percentuale dell’88%,
- Il metodo analitico invece consente il versamento di quanto complessivamente dovuto sulla base delle operazioni effettuate fino al 20 dicembre con un acconto Iva pari al 100% dell’importo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un altro Dpcm di Conte: ecco le nuove misure dal 14 luglio

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 14 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 11 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Mamma controlla il cellulare del figlio e scopre l'orrore: denunciati 20 minorenni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento