Imu e Tasi, occhio alla scadenza: non resta molto tempo

Lunedì 17 giugno 2019 sarà l'ultimo giorno utile per i contribuenti che devono versare la prima rata dell'imposta municipale propria e del tributo per i servizi indivisibili

Foto di repertorio

Imu e Tasi 2019: attenzione al calendario. I contribuenti che devono mettersi in regola con queste due imposte avranno tempo per versare l'acconto soltanto fino a lunedì 17 giugno 2019. Quella sarà l'ultima data utile per il pagamento della prima rata dell’Imu, l’imposta municipale propria, e della Tasi, il tributo per i servizi indivisibili.

Cos'è  l'Imu e chi deve pagarla

L'Imu è una tassa che proviene dal possesso di un immobile, di un terreno agricolo o di aree fabbricabili. Sono tenuti a pagare l'imposta i seguenti soggetti:

  • Il proprietario di un immobile di lusso accatastato come A/1, A/8 o A/9. Si precisa che è tenuto al pagamento dell’Imu anche chi ha acquistato un immobile come prima casa, ma non vi ha ancora trasferito la residenza e quindi è come se possedesse una “seconda” casa. Non sono tenuti al pagamento dell’Imu, invece, i proprietari che risiedono in un immobile che risulta accatastato in categorie differenti da quelle sopra riportate
  • Il titolare di un diritto reale quale: usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie
  • Il concessionario, in caso di concessione di aree demaniali
  • Il locatario in caso di leasing.

Imu e Tasi, scattano gli aumenti per le tasse sulla casa

Cos'è la Tasi e chi deve pagarla

La Tasi è invece un tributo che si applica al possesso o alla detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, ad esclusione delle prime case classificate con categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e aree edificabili. Il versamento della tassa spetta al titolare di un diritto reale (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) e nel caso l’immobile sia occupato da una persona diversa da questo, anche dall’occupante, ma nella misura, stabilita dal Comune, compresa tra il 10 e il 30% dell’imposta complessivamente dovuta.

Imu e Tasi, aliquote e agevolazioni

Le aliquote da applicare alla prima rata dell’Imu e della Tasi del 2019, a meno che il Comune non abbia apportato delle riduzioni, sono le stesse di dicembre 2018. Prima di pagare, verificare sul sito del Comune le aliquote esatte. Ricordiamo che per l'anno in corso sono state confermate le agevolazioni in vigore: c'è l'esenzione completa per l'abitazione principale purché non di lusso, la riduzione del 25% per gli immobili affittati a canone concordato e la riduzione al 50% per i comodati genitore-figlio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

Torna su
Today è in caricamento