Lavoro nel Comune di Milano: 174 posizioni aperte a tempo indeterminato

Si cercano addetti culturali, finanziari, amministrativi, alle relazioni internazionali e avvocati. Tutti i bandi. Come partecipare

Lavoro nel Comune di Milano. Ci sono molte opportunità in questo inizio 2017 per chi vuole lavorare in Comune. La scadenza delle domande è per il 10 marzo 2017, come segnala MilanoToday.

Palazzo Marino infatti ha aperto, a vario titolo, la ricerca di 174 figure da inserire a tempo indeterminato, a vari livelli, nei servizi culturali, tecnici, amministrativi, contabili, economico-finanziari; conservatori dei beni culturali, avvocati, personale da adibire all’area relazioni internazionali e nei servizi informativi.

Ecco tutti i bandi e le posizioni aperte nel dettaglio:

Le domande di partecipazione alla selezione, redatte su apposito modulo, devono pervenire dal 1 febbraio 2017 al 10 marzo 2017, con le modalità indicate nell’apposita comunicazione che sarà pubblicata in data 27 gennaio 2017 sul sito istituzionale del Comune di Milano. Le domande dovranno essere corredate, a pena di nullità, dalla documentazione che sarà specificamente indicata nella predetta comunicazione.

Chi può partecipare alle selezioni. I requisiti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bufere di neve, poi il terremoto: "Abbandonati a noi stessi, grazie allo Stato italiano"

    • Cronaca

      Terremoto, a Campotosto crolla il Comune: bloccati dalla neve, la richiesta di aiuto via twitter

    • Cronaca

      Terremoto, madre e figlio estratti vivi dalle macerie di una casa crollata nel teramano

    • Citta

      Terremoto Centro Italia: ad Amatrice è crollato il campanile di Sant'Agostino

    I più letti della settimana

    • Pensioni bloccate anche nel 2017: le minime restano ferme a 501,89 euro

    • L'Italia è in deflazione: non accadeva dal 1959

    • Luxottica, sì ai francesi di Essilor: una fusione da 50 miliardi

    • Caso Fca, è scontro Italia-Germania: "Non prendiamo ordini da loro"

    • Ecco la lettera dell'Ue all'Italia: serve correzione dei conti di 3,4 miliardi

    • Ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri: "È un'Italia a due velocità"

    Torna su
    Today è in caricamento