La Perla, oltre 100 lavoratori a rischio: sciopero immediato

Agitazione a Bologna per i dipendenti dell'azienda di lingerie che ha annunciato: "Esubero di personale impiegato pari a 100/120 unità"

La protesta dei dipendenti 'La Perla' (Foto da BolognaToday

Agitazione e sciopero a Bologna per i lavoratori de "La Perla", la storica azienda di lingerie di lingerie acquistata un anno fa dalla holding olandese Sapinda, che stamattina ha annunciato di voler dichiarare tra i 100 e i 120 esuberi tra produzione e filiali. 

Oggi si è svolto l’incontro tra i delegati di Cgil, Cils e Uil e la direzione, richiesto dalle stesse organizzazioni sindacali per avere aggiornamenti sull’andamento aziendale. "Nell’illustrare alcune scelte di strategia industriale per il rilancio del brand e di riduzione dei costi, ha comunicato l’intenzione di procedere a dichiarare un esubero di personale, impiegato nel sito di Bologna, pari a 100/120 unità".Secondo i sindacati, una riduzione di tale portata "metterebbe a rischio la continuità produttiva del sito di Bologna, impoverendo il bagaglio professionale che ha reso La Perla il marchio riconosciuto in tutto il mondo".

Nell’assemblea tenutasi subito dopo l’incontro è stato dichiarato lo stato di agitazione e un pacchetto di 16 ore di sciopero."Avevano parlato di piccoli interventi. Questo, però, non è un piccolo intervento, è pesante e inaccettabile": ha commentato all'agenzia Dire il segretario della Filctem-Cgil, Roberto Guarinoni al termine dell'assemblea dei lavoratori.

"A parte il piano industriale, che noi non condividiamo, siamo di fronte a numeri tali da snaturare l'impresa", ammonisce Guarinoni, confermando che i sindacati chiederanno immediatamente l'apertura del tavolo di crisi. Il piano degli esuberi, che per ora non è stato dettagliato nei numeri per ciascuna divisione, comunque interesserà sia la produzione che l'amministrazione. Lo stabilimento di Bologna impiega circa 430 persone, 98 delle quali negli uffici. "L'azienda ha negato di voler spostare funzioni su Londra. Ma ora questo è il problema minore, ora si tratta di salvare l'azienda a Bologna", conclude Guarinoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento