Così la manovra aumenta la tassa sulla casa: smascherato il "ritocco"

Con l'inizio della discussione della manovra di bilancio 2019 vengono via via eviscerati i 700 emendamenti che modificano il testo approvato dal governo: la proposta leghista di semplificazione contiene uno spiacevole dettaglio

"Gli emendamenti al disegno di legge di bilancio che prevedono la tassa unica sulla casa - sostitutiva delle attuali Imu e Tasi - nascondono un aumento di tassazione". Lo denuncia il presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa in una nota spiegando che Confedilizia "lo ha segnalato più di una settimana fa, sia pubblicamente sia direttamente ai deputati della maggioranza che li hanno firmati".

Attualmente il limite delle aliquote Imu-Tasi è 10,6 per mille. "È impensabile che aumenti" spiega il presidente di Confedilizia - Inoltre, deve essere considerato l'incremento che i proprietari avrebbero attraverso l'eliminazione della quota di Tasi a carico degli occupanti, come nel caso dei conduttori in caso di locazione".

"La tassazione sugli immobili giunta alla cifra monstre di 50 miliardi di euro l'anno - con danni all'intera economia che continuano a manifestarsi - deve essere ridotta, altro che aumentata.

Dall'Imu precompilato al rischio stangata

L'emendamento citato dal presidente di Cofedilizia è tra i 700 segnalati per la discussione delle modifiche alla Manovra di bilancio 2019 che inizierà domani a Montecitorio.

Se approvato può davvero cambiare la storia delle tasse sulla casa in Italia. L'idea della Lega è quella di unificare "Imu" e "Tasi", trasformandola in una tassa unica sulla casa, eliminando (o riducendo) anche le oltre 200mila aliquote oggi esistenti semplificando così la pratica. Eppure il rischio è che arrivi anche un aumento del carico fiscale.

Come ha calcolato il Sole 24 Ore la nuova imposta unica potrebbe salire fino all'11,4 per mille, un tetto massimo applicato solo dai Comuni che per mantenere i conti in ordine avevano maggiorato la "Tasi": ora la maggiorazione potrebbe essere concessa a tutti i sindaci.

Con l'emendamento leghista verrebbero previste solo alcune specifiche aliquote: "case vuote, affittate con contratto registrato da almeno due anni e case concesse in comodato gratuito a figli o genitori".

Inoltre come nota Il Giornale dall'Irap è possibile dedurre la Tasi e non l'Imu: se verranno unificate, quale condizione prevarrà? Confermata invece la deducibilità dell'Imu dall'Ires per tutte quelle imprese che hanno dei capannoni.

Potrebbe interessarti

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • A qualcuno piace caldo: i 5 peperoncini più piccanti del mondo

  • Cibo, dacci oggi il nostro allarme alimentare quotidiano

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Bimbo esce all'alba da solo: fermato in tangenziale, carabinieri esaudiscono il suo desiderio

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 23 giugno 2019

Torna su
Today è in caricamento