Così cambia la manovra: "Deficit al 2,4 per cento, ma solo il primo anno"

Dopo il crollo della Borsa e l'innalzamento dello spread oltre 300 punti base, sarebbe stato deciso che il rapporto deficit/pil resterà al 2,4% solo per il primo anno, mentre per il 2020 scenderà al 2,2% e nel 2021 arriverà fino al 2%. Oggi vertice decisivo

Il vertice di governo sulla manovra riprenderà oggi intorno a metà giornata mentre il ministro dell'economia Giovanni Tria, riferiscono fonti del governo, è al lavoro in queste ore per definire gli ultimi numeri della nota di aggiornamento del Def che potrebbe arrivare anche oggi stesso in Parlamento.

Le novità ci sono: cambia sostanzialmente la Manovra. Dopo il crollo della Borsa e l'innalzamento dello spread oltre 300 punti base, sarebbe stato deciso che il rapporto deficit/pil resterà al 2,4% solo per il primo anno, mentre per il 2020 scenderà al 2,2% e nel 2021 arriverà fino al 2%. Un nuovo vertice sulla manovra è previsto a Palazzo Chigi oggi.

Manovra, Tria alla ricerca di coperture

Nel pomeriggio di ieri, mentre il rendimento dei Btp decennali ha sfiorato il 3,5%, il governo ha lavorato per trovare "nuove coperture" in legge di bilancio per "accelerare la discesa del debito". Con questo obiettivo si è tenuta una riunione di circa tre ore a Palazzo Chigi, cui hanno partecipato il premier Giuseppe Conte, il titolare del Mef Giuseppe Tria, il ministro dell'interno Matteo Salvini, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e i sottosegretari all'economia Laura Castelli e Massimo Garavaglia.

Al termine del vertice, oltre alle rassicurazioni sulla volontà di far scendere il debito, sono arrivate una serie di conferme su deficit, riforme e principali misure della legge di bilancio che sarà, dice Conte, "seria razionale e coraggiosa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Confermiamo il programma delle riforme annunciate che partiranno già nel 2019" aggiunge il Presidente del consiglio mentre il vicepremier Di Maio conferma che "non si arretra sul 2,4% di deficit e sulle nostre battaglie" promettendo un calo del debito "negli anni successivi grazie alla crescita che ci sarà e ai tagli agli sprechi prodotti dal lavoro del nostro team 'mani di forbici'".

L'avvertimento di Juncker all'Italia: "Rischio Grecia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

Torna su
Today è in caricamento