Pensioni e bollette, cosa cambia dopo le modifiche al "decretone"

Approvato il "nuovo" decreto legge sul reddito di cittadinanza e quota 100 così come modificato dalle commissioni della Camera. Il testo da lunedì sarà discusso a Montecitorio per poi passare in Senato per il via libera definitivo

Salta lo sconto delle bollette dell'acqua, per i beneficiari del reddito di cittadinanza. La proposta era contenuta in un emendamento al decreto legge rdc e quota 100, per estendere il beneficio già previsto per luce e gas, presentato dalle relatrici in commissione Lavoro e Affari sociali della Camera. Il testo, che conteneva anche altre misure, è stato approvato eliminando la parte che riguarda le tariffe scontate.

Le pensioni di cittadinanza potranno essere erogate in contati. La modifica al decretone presentata dalle relatrici, è stata approvata in Commissione e stabilisce che ''la pensione di cittadinanza -si legge nella relazione illustrativa- venga erogata con modalità ordinarie di erogazione delle pensioni e non per il tramite della carta del reddito di cittadinanza''.

Tra le altre modifiche approvate nella notte il riscatto della laurea 'scontato', ma a soli fini contributivi, che potrà essere richiesto anche dagli over 45. 

Come usare gli anni di studio per andare in pensione

Il provvedimento, approvato nella notte, da lunedì alle 11.00 sarà nell'aula di Montecitorio. Il decreto, in seconda lettura alla Camera, dovrà tornare al Senato per il via libera definitivo.

Rei, domande fino al 30 aprile

Oltre al cambio di governance degli istituti di previdenza nello stesso emendamento arriva l'estensione del termine per presentare le domande relative al Rei: le richieste per il reddito di inclusione potranno pervenire all'Inps entro la fine di aprile. 

Pensione di cittadinanza, ampliata la platea

Viene ampliata la platea della pensione di cittadinanza, che "può essere concessa anche nei casi in cui il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore ai 67 anni convivano esclusivamente con una o più persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza". Ed è stata rivista anche la scala di equivalenza per rafforzare il contributi ai nuclei che hanno a carico familiari disabili, che potrà arrivare ad un valore massimo di 2,2 (normalmente il valore massimo è 2,1). Con questo ritocco i nuclei che hanno familiari a carica potranno avere un beneficio maggiorato di 50 euro

Reddito di cittadinanza, stretta per genitori single

Tra le modifiche già approvate dalle commissioni c'è la stretta per i genitori single che fanno domanda per l'accesso al reddito di cittadinanza. La proposta che ha incassato il via libera delle commissioni prevede che "per evitare comportamenti opportunistici" in presenza di figli minori, ai fini del calcolo Isee, fa parte del nucleo familiare anche il genitore non convivente o non sposato.

Un paletto che salta in caso uno dei due genitori risulti coniugato con persona diversa dall'altro genitore, se ha figli con un'altra persona, se non sia più in possesso della potestà, se c'è un assegno di mantenimento o quando risulti accertato in sede giurisdizionale o dai servizi sociali la estraneità in termini di rapporti affettivi ed economici.

Assunzioni Guardia di Finanza, cercasi 100 ispettori

Altra novità presentata dalle relatrici riguarda 100 nuove assunzioni alla Guardia di finanza "per potenziare l'attività di controllo e di monitoraggio" sui beneficiari del reddito di cittadinanza.

"La Gdf potrà procedere all'assunzione straordinaria dei nuovi ispettori a partire da ottobre".

Assunzioni Carabinieri, nuovo concorso ad Ottobre

Inoltre per ''rafforzare l'attività di contrasto al lavoro irregolare'' da parte delle persone che percepiscono il reddito di cittadinanza, i carabinieri rafforzano il comando della tutela del lavoro con 65 unità. Allo stesso tempo, per integrare le persone che saranno spostate, è prevista l'assunzione di altrettanti carabinieri, attraverso un concorso che partirà il primo ottobre. Le spese saranno coperte, in parte, riducendo le assunzioni previste dalla legge di bilancio 2019 per l'Ispettorato nazionale del lavoro di 79 unità. 

Assunzioni Mibac, graduatorie e nuovi concorsi

Le commissioni hanno approvato anche l'emendamento del governo sulle assunzioni al ministero dei Beni culturali. per far fronte a "gravi scoperture di organico" si potrà procedere fino a 551 assunzioni già dal 15 luglio, scorrendo le graduatorie, e nuovi concorsi con modalità semplificate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

  • La giornalista Rosanna Sapori trovata morta nel lago d'Iseo

Torna su
Today è in caricamento