Pensioni, come funziona la quattordicesima 2018: requisiti e importi

La quattordicesima è riservata solo a determinate categorie di pensionati, che rispettano i requisiti fissati dall'ultima Legge di Bilancio. A chi spetta e a quanto ammonta l'importo pagato a luglio: tutte le informazioni

Non tutti i pensionati hanno diritto al pagamento della quattordicesima mensilità. A differenza della tredicesima, infatti, questa somma aggiuntiva di pensione è riservata solo a determinate categorie di pensionati, ossia coloro i quali sono in possesso dei requisiti introdotti dalla Legge di Bilancio dello scorso anno. Nel 2017 circa 3,5 milioni di pensionati hanno ricevuto la quattordicesima, grazie ai requisiti meno stringenti rispetto agli anni precedenti fissati dalla Legge di Bilancio.

Pensioni, i requisiti per avere la quattordicesima

Per l'Inps hanno diritto alla quattordicesima i pensionati con età non inferiore ai 64 anni e un reddito complessivo personale inferiore a 1.014,84 euro mensili lordi (il reddito è da considerare è quello personale, con esclusione di quello del coniuge). E' prevista per le pensioni di anzianità, vecchiaia, reversibilità, per chi percepisce l'assegno di invalidità e chi percepisce la pensione anticipata.

Vediamo nel dettaglio a quali pensionati spetta la quattordicesima:

  • il soggetto deve essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria;
  • il reddito del destinatario non deve essere due volte superiore al trattamento minimo, ossia non deve superare i 1014,84 euro per l’anno 2018, per la percezione della quattordicesima in misura integrale;
  • tale reddito non deve essere due volte superiore al trattamento minimo più la quattordicesima, per la percezione parziale della misura.

Pensioni, la previsione funesta: senza riforme spesa fuori controllo 

Quattordicesima, tutto sugli importi per i pensionati

L'importo della quattordicesima varia in base ai contributi versati e all'ammontare della pensione. Per calcolare l'ammontare di pensione da non superare è necessario considerare sempre l'importo lordo.

Fasce Contribuzione versata Reddito mensile fino a 761,13 euro lordi Reddito mensile tra 761,13 e 1.014,84 euro lordi
1° fascia Per chi ha versato fino a 15 anni di contributi come lavoratore dipendente oppure fino a18 anni come lavoratore autonomo 437 euro 336 euro
2 ° fascia Per chi ha versato oltre 15 anni e fino a 25 anni di contributi come lavoratore dipendente oppure oltre 18 e fino a 28 anni come lavoratore autonomo 546 euro 420 euro
3° fascia Per chi ha versato oltre 25 anni di contributi da lavoro dipendente oppure oltre 28 anni come lavoratore autonomo 655 euro

504 euro

Pensioni, novità per l'assegno Inps: ecco quanti soldi arrivano davvero ai pensionati 

Quattordicesima, quando viene pagata

L'importo aggiuntivo di pensione si percepisce in un'unica rata, che viene versata nel mese di luglio. Viene pagata d'ufficio, quindi non c'è bisogno di inviare alcuna domanda per averla. 

Pensioni 2018: notizie, novità, calcolo e tutto quello che c'è da sapere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

  • Concorsi, arriva la “raffica” di bandi: 2.600 nuove assunzioni 

Torna su
Today è in caricamento