Reddito di cittadinanza, il piano: "Sei mensilità anticipate per chi avvia un'attività"

Per ora il decreto sul reddito di cittadinanza non c'è. Ma la bozza sì, e stanno pian piano venendo alla luce alcuni dettagli riguardanti il provvedimento

Il decreto sul reddito di cittadinanza ancora non c'è. Ma la bozza sì, e stanno pian piano venendo alla luce alcuni dettagli riguardanti il provvedimento. Sarebbe previsto un aiuto per chi avvia un'attività, rinunciando in pratica al reddito di cittadinanza mensile per mettersi in gioco nell'attività di impresa. E' quanto prevede l'ultima bozza della relazione che accompagnerà il dl sull'introduzione del reddito di cittadinanza. "Ai beneficiari del reddito di cittadinanza che avviano un'attività lavorativa autonoma o di impresa individuale entro i primi 12 mesi di fruizione del RdC - si legge infatti nella bozza - è riconosciuto in un'unica soluzione un beneficio addizionale pari a sei mensilità di RdC, nei limiti di 780 euro mensili".

Reddito di cittadinanza, incentivi per chi avvia impresa

Incentivi all'imprenditorialità sarebbero previsti anche per beneficiari del reddito di cittadinanza che fanno parte di un nucleo famigliare, dunque percepiscono sussidi più elevati. Per chi avvia un'attività di impresa o di lavoro autonomo, sono previste nell'ultima bozza due mensilità di reddito di cittadinanza anticipate per il nucleo famigliare a titolo di incentivo. Ma l'avvio dell'attività va comunicata entro 30 giorni all'Inps, pena esclusione dal reddito di cittadinanza.

A quante persone spetterebbe il reddito di cittadinanza

In base agli ultimi conteggi (presenti nell'ultima bozza della relazione - non ancora definitiva - che accompagnerà il dl sul reddito di cittadinanza) è di oltre 4,9 milioni il numero di potenziali beneficiari del reddito di cittadinanza. Si tratta di 1.734.932 nuclei famigliari, anche se il 27% dei beneficiari -1 su 4 dunque- non ha famiglia. Il reddito di cittadinanza spetterà anche ai "cittadini italiani o di Paesi Ue, familiari titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, familiari provenienti da paesi che hanno sottoscritto convenzioni bilaterali di sicurezza sociale, cittadini di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno Ue per lungo-soggiornanti" e ai "residenti in Italia in via continuativa da 10 anni". Si tratta, secondo i calcoli che circolano in queste ore in ambienti di governo, di circa il 5% degli stranieri in Italia.

Reddito di cittadinanza, c'è un tetto ai fondi: assegno più basso se arrivano troppe domande

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tina Cipollari pazza d'amore, regalo super lusso per i 50 anni di Vincenzo Ferrara (FOTO)

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • A più di un milione di italiani è in arrivo questa cartolina dal Fisco

Torna su
Today è in caricamento