Reddito di cittadinanza e bonus figli: cosa potrebbe cambiare per i titolari della rdc card

Prende corpo l'ipotesi di introdurre un assegno unico da 240 euro per ogni figlio, ma salvo sorprese il bonus non sarà cumulabile né con gli 80 euro né con il reddito di cittadinanza

Foto di repertorio

"Come funziona?". "È già in vigore?". "Datemi info!". Sulle pagine facebook dedicate al reddito di cittadinanza si inizia già a parlare con una certa insistenza del bonus figli. E in tanti si chiedono se l’assegno da 240 euro spetterà anche a chi è titolare della rdc card. Per sgombrare il campo dagli equivoci è doveroso fare inanzitutto una premessa: quella di concedere un bonus da 240 euro per ogni figlio per ora è solo un’ipotesi.

Il governo ha fatto capire che i tecnici stanno lavorando a questa possibilità, ma si tratta pur sempre di una misura che da sola costa come un’intera finanziaria: ben 30 miliardi di euro. Non è affatto scontato dunque che il così detto "family act" veda la luce, almeno per come è stato concepito finora.

Assegno unico per i figli: cosa ha in mente il governo

Secondo le ultime indiscrezioni, l’assegno unico dovrebbe partire già dal 2020 e prevede un bonus (da 240 euro) per ogni figlio dal settimo mese di gravidanza ai 18 anni di età. Le famiglie con due figli dunque percepirebbero 480 euro, quelle con tre figli 720 e così via. Non è chiaro quale sarà il reddito massimo per poter ottenere il beneficio: si parla comunque di un tetto non inferiore ai centomila euro annui. 

Rebus coperture

Il piano del governo - spiega Repubblica - è quello di recuperare 6 miliardi dagli assegni familiari, 12 dalle detrazioni e un paio dagli altri bonus destinati alla famiglia. Mancherebbero all’appello 10 miliardi. Che non sono pochi. 

Una delle ipotesi sul tavolo è quella di attingere al bonus di 80 euro e ai fondi stanziati per il reddito di cittadinanza. In che modo? In sostanza, il bonus Renzi verrebbe riassorbito nell’assegno unico da 240 euro per figlio. Gli 80 euro continuerebbero ad essere erogati solo ai lavoratori senza figli (si parla di una platea di 2 milioni e ottocentomila persone).

Bonus figli: cosa cambia per chi percepisce il reddito di cittadinanza

Stesso discorso per il reddito di cittadinanza: la famiglia che riceve uno o più assegni unici li scalerebbe dall’importo percepito tramite la rdc card, un po’ come avviene già oggi per altre prestazioni erogate (assegni di disoccupazione, altri sostegni al reddito e bonus).  E d'altra parte se così non fosse, tra reddito di cittadinanza e bonus famiglia, una coppia con due figli minori potrebbe arrivare a percepire quasi 1700 euro al mese, una cifra che forse scoraggerebbe i beneficiari dal cercare lavoro.

Ma siamo ancora nel campo delle ipotesi. Il bonus destinato alle famiglie per ora resta una delle possibilità al vaglio del Tesoro, anche se il governo ha più volte manifestato l'intenzione di dare un segnale forte alle famiglie per contrastare la piaga della denatalità. 

Reddito di cittadinanza, attenzione all'sms: in 500mila a rischio "sospensione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Omicidio Nadia Orlando, Francesco Mazzega si è tolto la vita nel giardino di casa

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi sabato 30 novembre 2019. SuperEnalotto, centrato 5+1 da 692mila euro

Torna su
Today è in caricamento