Reddito di cittadinanza, spunta la provocazione: "Passiamo al credito di cittadinanza"

Zanettin, deputato di Forza Italia e componente della commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema bancario e finanziario: "Il rdc ha fallito, ora sostegno a imprese e commercianti". Bellanova (Italia Viva): "Torniamo al reddito di inclusione"

Una proposta che farà discutere, poco ma sicuro. ''Il reddito di cittadinanza ha fallito clamorosamente tutti i suoi obiettivi. E' costato tantissimo: circa 5 miliardi. Ha creato pochissimi posti di lavoro: 39.000 nella migliore delle ipotesi. Ne hanno usufruito ex terroristi, mafiosi, fannulloni. Il paese arranca ed ha di fronte una stagione nerissima di recessione''. Lo dichiara in una nota Pierantonio Zanettin, deputato di Forza Italia e componente della commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema bancario e finanziario. Poi lancia una provocazione: passare dal reddito di cittadinanza al credito di cittadinanza. Che cosa intende?

Dal reddito di cittadinanza al credito di cittadinanza: la proposta di Zanettin (Forza Italia)

''Siamo già ultimi in Europa per crescita e all'orizzonte si intravedono le nubi fosche della pandemia da Coronavirus, con le inevitabili ricadute negative sull'economia. E' l'ora di passare dal reddito di cittadinanza al 'credito di cittadinanza'. Lo Stato destini tutte le risorse possibile al sostegno delle micro imprese, degli artigiani, dei commercianti. Molti di questi piccoli imprenditori hanno, ed avranno nei prossimi mesi, difficoltà di accesso al credito e rischiano di chiudere. "Taluni sono segnalati alla centrale rischi di Bankitalia, ma hanno ancora voglia di ripartire e di mettersi in gioco. Hanno dipendenti ed un indotto economico. Il sostegno pubblico vada quindi a chi ha voglia di lavorare e non a che passa le giornate a guardare la televisione o a giocare ai video giochi'', conclude causticamente Zanettin.

Bellanova (Italia Viva): "Torniamo al reddito di inclusione"

Il governo ha più volte ribadito che il reddito di cittadinanza non si tocca, anche se c'è ampio spazio per migliorare la fase due, quella delle politiche attive per il lavoro. Italia Viva propone alternative: "Non abbiamo detto 'abolizione del reddito di cittadinanza'. Entriamo nel merito: le famiglie numerose sono escluse, i poveri senza dimora sono esclusi. Noi diciamo torniamo al reddito di inclusione, la povertà ha bisogno di inclusione". Lo ha detto la ministra dell'Agricoltura Teresa Bellanova, di Italia viva, a 'Stasera Italia'.

Anche Matteo Renzi nella sua newsletter attacca: "Sul reddito di cittadinanza, se ci sono 2.300.000 persone che ricevono il RDC e solo 39mila hanno trovato lavoro (meno del 2%) significa che il RDC non funziona. O si cambia o si elimina, perché così non va".

Reddito di cittadinanza, Castelli (M5s): "Non si torna indietro"

"La sfida vera di questo Governo è abbassare le tasse, riformare il fisco e rilanciare la crescita, sbloccando gli investimenti. Ma per fare tutto questo bisogna partire da un punto fermo, la piena dignità dei cittadini. E la dignità di un cittadino coincide anche con la possibilità di pagare una bolletta, fare la spesa, comprare generi di prima necessità ai propri figli e soprattutto rientrare, o entrare per la prima volta, nel mondo del lavoro". Così, su Facebook, il Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

"Il Decreto Dignità, il Reddito di Cittadinanza, come anche il taglio del Cuneo Fiscale, cambiano la vita delle persone. La migliorano. E questo -scrive ancora Castelli- è un dato di fatto. Quindi basta slogan, basta distinguo solo per fare notizia ed avere qualche titolo di giornale. Siamo stati chiamati a Governare il Paese per risolvere i problemi dei cittadini". La Viceministro del Mef sottolinea che "l'Istat, in un'indagine sulle condizioni di vita dei cittadini, evidenzia che il 43,2% degli intervistati dichiara una elevata soddisfazione per la propria vita. Un dato in miglioramento rispetto a quello del 2018 quando era pari al 41,4%. Il 56,5% delle persone, con più di 14 anni, poi mostra soddisfazione riguardo la propria condizione economica. A qualcuno potrà sembrare poco, ma sono queste le cose che ti spingono a lavorare ancora di più per le persone. Non dobbiamo tornare indietro, dobbiamo andare avanti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Reddito di cittadinanza: si alza l'importo medio, in migliaia hanno perso il sussidio

reddito cittadinanza card ansa_censored-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: arriva l'eco-sconto per salvare l'automotive

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 4 giugno 2020

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

Torna su
Today è in caricamento