Reddito di cittadinanza: servizio civile e nuovi importi, la carica degli emendamenti

La Lega propone il servizio civile obbligatorio per i beneficiari di età compresa tra 18 e 28 anni. Il M5s punta a favorire le famiglie numerose. Gli emendamenti presentati in commissione Lavoro al Senato

Foto ANSA

I beneficiari del reddito di cittadinanza potrebbero essere soggetti ad un nuovo obbligo oltre a quelli già previsti nel decretone. Per ora non c’è ancora nulla di deciso, intendiamoci, ma a quanto pare il sasso è stato lanciato. Ed a lanciarlo - secondo il Corriere della Sera - è stata proprio la Lega. Di cosa parliamo? In sostanza, con un emendamento al d.l. presentato in commissione al Senato, il Carroccio mira a rendere obbligatorio il servizio civile per i beneficiari del reddito di cittadinanza che hanno un’età compresa tra i 18 e i 28 anni. Costoro dovrebbero prestare servizio per un anno garantendo una "presenza media settimanale di 25 ore". 

Reddito di cittadinanza, nuovi importi per le famiglie?

I 5 stelle invece hanno proposto - tra le altre cose - di aumentare i parametri per calcolare l'importo del reddito di cittadinanza e favorire le famiglie con figli minorenni e/o disabili.

Attualmente l’importo del reddito si calcola tenendo conto di una scala di equivalenza che varia in base alla composizione del nucleo familiare. Per ogni componente successivo al primo (che vale 1), infatti, viene assegnato uno 0,4 (se si tratta di maggiorenni) o uno 0,2 (minorenni). 

Secondo l’Huffington Post, l’emendamento firmato dal M5s propone di portare questo parametro a 0,3 "per ogni ulteriore componente minorenne, fino ad un massimo di 2,5"; con un altro emendamento si chiede inoltre di incrementare tale parametro "di 0,5 per ogni ulteriore componente con disabilità di età maggiore di anni 18 e di 0,3 per ogni ulteriore componente con disabilità minorenne". Che cosa cambierebbe? In sostanza, ad oggi l’importo massimo può arrivare a 1330 euro mensili per famiglie particolarmente numerose: se gli emendamenti venissero recepiti si potrebbe arrivare fino a 1.530 euro al mese. 

Reddito di cittadinanza, il manuale che spiega come avere i soldi

Reddito di cittadinanza e quota 100, oltre 1600 emendamenti

- Sono circa 1.600 gli emendamenti al decreto legge rdc e quota 100, presentati in commissione Lavoro al Senato entro il termine (scaduto alle ore 9.00). Dalla maggioranza Lega e M5S sono arrivate solo 70 proposte di modifica mentre dall'opposizione le restanti oltre 1.500 con FdI in testa (con circa 900 emendamenti). Seguono FI e Pd con 230 a testa e LeU con poco meno di 140 proposte.

Niente reddito a chi è condannato per truffa o terrorismo

Oltre ai due emendamenti di cui abbiamo parlato poco fa, il M5s ha presentato altre proposte che vale la pena segnalare. Tra queste spicca quella che prevede lo stop al reddito di cittadinanza per coloro che si macchiano di reati che vanno dal terrorismo alle truffe, non avranno diritto al reddito di cittadinanza. Non avrebbero diritto al reddito i condannati per i delitti contro l'ordine pubblico e per i delitti di associazione con finalità di terrorismo, anche internazionale, o di eversione dell'ordine democratico; attentato per finalità terroristiche o di eversione; sequestro di persona a scopo di terrorismo o di eversione; associazioni di tipo mafioso anche straniere, scambio elettorale politico-mafioso; strage e truffa ai danni dello Stato nonché per i delitti commessi avvalendosi del metodo mafioso o al fine di agevolare l'attività delle associazioni mafiose. In una nota che accompagna la proposta si ricorda che si tratta degli stessi reati per i quali si prevede attualmente la decadenza da indennità di disoccupazione, assegno sociale, pensione sociale e pensione per gli invalidi civili.

Reddito, maxi sanzioni per combattere il lavoro nero

Maxi sanzione per chi utilizza lavoratori in nero che percepiscono il reddito di cittadinanza. E' quanto prevede un emendamento del Movimento 5 stelle al decreto legge Rdc, presentato in commissione Lavoro al Senato. La normativa attuale prevede un incremento, rispetto alle multe 'normali', del 20% in caso di impiego di lavoratori stranieri irregolari o di minori in età non lavorativa. La proposta aggiunge a tali categorie i lavoratori beneficiari del reddito di cittadinanza.

Potrebbe interessarti

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Come fare la valigia perfetta

  • Estate e intossicazioni alimentari: quali sono i cibi a cui fare attenzione e i consigli per mangiare in sicurezza

  • Vuoi rinnovare casa? Ecco i consigli per darle un nuovo look spendendo poco

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 24 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Reddito di cittadinanza, scatta il "controllo del 5 per cento": che cosa succederà

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi giovedì 22 agosto 2019: numeri vincenti

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

Torna su
Today è in caricamento