Reddito di cittadinanza, pensioni e flat tax: i "conti in tasca" alla manovra

Ci sono finalmente i numeri della Nota di aggiornamento al Def: 138 pagine, inviate al Parlamento nella notte. Secondo Tria sarà una manovra "coraggiosa e responsabile, puntando alla crescita e al benessere dei cittadini"

ANSA

L'attesa è finita, ci sono i numeri: la Nota di aggiornamento al Def arriva alle Camere, dove la settimana prossima inizierà la discussione. 138 pagine, inviate al Parlamento nella notte, che fissano il deficit del 2019 al 2,4% del Pil, al 2,1% nel 2020 e all'1,8% nel 2021. Anche per il Pil è prevista la crescita del 1,5% nel 2019 poi dell'1,6% e dell'1,4%, come ha anticipato ieri sera il ministro dell'Economia Giovanni Tria nella lettera inviata all'Unione Europea, nella quale ha auspicato un dialogo "aperto e costruttivo" con Bruxelles.

Sarà una manovra di bilancio, ha assicurato Tria nella missiva "coraggiosa e responsabile, puntando alla crescita e al benessere dei cittadini". Nella relazione inviata al Parlamento si specifica che "il pareggio di bilancio in termini strutturali, sarà raggiunto gradualmente negli anni a seguire". Inoltre, si legge nel documento, "il saldo netto da finanziare del bilancio dello Stato di competenza potrà aumentare fino a 68,5 miliardi di euro nel 2019, 56,5 miliardi nel 2020 e 45,5 miliardi nel 2021. Il corrispondente saldo netto da finanziare di cassa potrà aumentare fino a 147 miliardi di euro nel 2019, 110,5 miliardi nel 2020 e 96 miliardi nel 2021".

Reddito di cittadinanza

La spesa per finanziare il reddito di cittadinanza, misura chiave del governo gialloverde, e delle pensioni di cittadinanza sarà di 9 miliardi (+ 1 destinato al potenziamento dei centri per l'impiego). "L'introduzione del Reddito di Cittadinanza ha un duplice scopo - si legge nella Nota al Def - i) sostenere il reddito di chi si trova al di sotto della soglia di povertà relativa (pari a 780 euro mensili); ii) fornire un incentivo a rientrare nel mercato del lavoro, attraverso la previsione di un percorso formativo vincolante, e dell’obbligo di accettare almeno una delle prime tre proposte di lavoro eque e non lontane dal luogo di residenza del lavoratore". Quanto alla 'pensione di cittadinanza' "sarà prevista per le persone che vivono al di sotto della soglia minima di povertà e verrà modulata tenendo conto della situazione complessiva dei nuclei familiari, anche con riferimento alla presenza al loro interno di persone con disabilità o non autosufficienti".

Reddito di cittadinanza, c'è il carcere per i "furbetti"

Pensioni

Sul fronte pensioni, per l'introduzione di 'quota 100', sono previsti 7 miliardi di spesa nel 2019. La revisione del sistema pensionistico, si legge nella Nota al Def, mira a "garantire il superamento degli squilibri dell’attuale sistema previdenziale per agevolare il ricambio generazionale e consentire ai giovani di poter avere accesso al mercato del lavoro". 'Quota 100' prevede la somma dell’età anagrafica (62 anni) e contributiva (minimo 38 anni) quale requisito per accedere alle misure previdenziali.

Via dal lavoro con 41 anni di contributi

Flat tax

E' uno dei punti essenziali del programma di politica economica e finanziaria: la 'flat tax', che partirà il prossimo anno e che prevede l’innalzamento delle soglie minime per il regime semplificato d’imposizione su piccole imprese, professionisti e artigiani. Misura che costerà 2 miliardi. "La riduzione della pressione fiscale - si legge nella Nota al Def - proseguirà anche per effetto del taglio dell’imposta sugli utili d’impresa per le aziende che reinvestono i profitti e assumono lavoratori aggiuntivi". Dal lato delle entrate, si prevede poi l’abrogazione dell’Imposta sul Reddito Imprenditoriale (IRI), che doveva entrare in vigore nel 2019 con aliquota al 24 per cento e che è ora superata dalla flat tax.

Def, il rilancio del Pil passa anche dalla Flat tax: ecco come cambiano le tasse

Tra le altre voci di spesa, sono previsti inoltre 1 miliardo per le assunzioni straordinarie per le forze dell'ordine e 1,5 miliardi per i risparmiatori danneggiati dalle crisi bancarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: arriva l'eco-sconto per salvare l'automotive

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 4 giugno 2020

  • A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Torna su
Today è in caricamento