Ma il reddito di cittadinanza ci sarà davvero?

Il risultato delle urne è chiaro: il Movimento 5 stelle è il primo "partito" in Italia. E il sussidio promesso è il fulcro del loro programma elettorale. Andrà davvero in porto? Requisiti e fattibilità: facciamo il punto

Il leader del M5s, Luigi Di Maio, durante una cena con i vertici del movimento in un ristorante di Roma, 05 marzo 2018. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Una vita in vacanza
Una vecchia che balla
Niente nuovo che avanza
Ma tutta la banda che suona e che canta
Per un mondo diverso
Libertà e tempo perso
E nessuno che rompe i coglioni
Nessuno che dice se sbagli sei fuori, sei fuori, sei fuori

Chissà quanti se la immaginano davvero questa sorta di "vita in vacanza", ritornello spassoso della canzone de Lo Stato Sociale, con un reddito di cittadinanza. Fa persino rima, ma qui è bene rimanere seri e, a parte gli scherzi, fare il punto sulla proposta più significativa del programma economico del Movimento 5 stelle. Dopotutto, il "partito" di Luigi Di Maio è uscito vincitore dalle urne, e anche se non è affatto scontato che i 5 Stelle riescano ad arrivare a Palazzo Chigi, in questi giorni non si parla d'altro: il reddito di cittadinanza è una delle proposte programmatiche su cui la forza politica di Di Maio ha puntato di più. Una promessa che ha dato i suoi frutti in termini di consensi elettorali soprattutto al Sud, la parte del Paese più sofferente secondo gli indicatori sulla povertà e sulla disoccupazione (soprattutto giovanile). Ecco perché, a urne chiuse, chi ha votato Di Maio vuole legittimamente saperne di più. 

Reddito di cittadinanza: requisiti e fattibilità, come funziona

La proposta dei Cinque stelle prevede l’erogazione di un sussidio fino a 780 euro (9.360 all'anno) a chi è senza reddito, mentre chi ha un lavoro ma ha uno stipendio inferiore a questa soglia avrà diritto ad un'integrazione del reddito fino ad arrivare ai 780 euro (considerata la soglia minima per non cadere in povertà). La proposta, formulata con un disegno di legge (1148 nel 2013), prevede anche un'ulteriore modulazione: arriverebbe a 1.014 euro per un genitore solo con un figlio minore e a 1.638 euro per una coppia con due figli minori. Come si otterrebbe questo sussidio? Ecco i requisiti richiesti: bisogna per esempio dimostrare la reale volontà di trovare un impiego, bisogna offrire la propria disponibilità per progetti comunali utili alla collettività (otto ore settimanali) e bisogna essere disposti a frequentare percorsi per la qualifica o la riqualificazione professionale. L'assegno in questione verrebbe revocato se il candidato "sostiene più di tre colloqui con palese volontà di ottenere un esito negativo" o se "rifiuta la terza offerta di lavoro consecutiva".

Reddito di cittadinanza M5s, a chi spetta e come funziona

Secondo i 5 Stelle (e qui citiamo ancora dal testo depositato in Parlamento) un'offerta è congrua "quando è attinente alle competenze segnalate dal beneficiario in fase di registrazione presso il centro per l’impiego, la retribuzione oraria è uguale o superiore all'80 per cento rispetto alle mansioni di provenienza o a quanto previsto dai contratti nazionali di riferimento, e quando il luogo di lavoro è situato nel raggio di 50 chilometri dalla residenza ed è raggiungibile entro ottanta minuti con i mezzi pubblici".

Reddito di cittadinanza vs Reddito di inclusione: le differenze

Fattibilità e coperture? Il Movimento 5 stelle ipotizza un costo di circa 15 miliardi di euro - a cui vanno aggiunti due miliardi per la riforma dei centri per l'impiego - per aiutare un totale di 9 milioni di connazionali. Ad oggi, però, non è ancora stato chiarito dettagliatamente da dove dovrebbero saltare fuori questi soldi. Il Movimento ha più volte parlato di stop alle pensioni d'oro e ai vitalizi dei politici e di aumentare le tasse su banche e assicurazioni, ma poi si è fatto riferimento a una riduzione delle spesa non meglio specificata. Secondo alcuni economisti, come ad esempio Massimo Baldini e Francesco Davero de Lavoce.info, il costo potrebbe però essere addirittura il doppio. Anche il presidente dell'Inps Tito Boeri, in un'audizione in Commissione Lavoro al Senato, ha parlato di costi vicini ai 30 miliardi di euro.

Reddito di cittadinanza, la ricetta dei 5 Stelle alla prova degli esperti

Guarda anche

Di Maio è il nuovo ministro degli Esteri, ma l'inglese non è certo il suo forte

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il capo politico del Movimento 5 stelle lascia il doppio incarico di ministro del lavoro e dello sviluppo economico e approda alla Farnesina, dove dovrà in qualche modo migliorare le proprie competenze in inglese

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento