Il reddito di cittadinanza non ha fatto "boom": i numeri di un insuccesso

La platea dei beneficiari, secondo le previsioni di Luigi Di Maio, avrebbe dovuto essere di circa cinque milioni di italiani (poi "corretta" a 3,5 milioni). Secondo il report aggiornato dell'Inps, al momento sono 960.007 le domande di reddito di cittadinanza accolte

Il reddito di cittadinanza non ha fatto "boom": cosa dicono i numeri. Foto archivio Ansa

Reddito di cittadinanza, a che punto siamo? Facciamo parlare i numeri. Sono 960.007 le domande accolte fino al 4 settembre 2019, a fronte di 1.460.463 richieste arrivate all'Inps. A fornire la cifra è il nuovo report trimestrale degli Osservatori statistici Inps appena aggiornato, dal quale si evince che 90.812 domande sono ancora in lavorazione mentre 409.644 sono state respinte. La regione dove sono state inoltrate più domande per il reddito di cittadinanza è la Campania (251.309), seguita da Sicilia (224.826) e Lombardia (143.057).

Le persone coinvolte nei nuclei di percettori del reddito di cittadinanza sono oltre 2,3 milioni, si legge nelle statistiche dell’Inps sul reddito di cittadinanza aggiornate, secondo le quali per i 960.007 beneficiari (in famiglie nel complesso con 2.348.423 persone) l'importo medio mensile erogato è stato di 481 euro.

Il reddito di cittadinanza non ha fatto "boom": cosa dicono i numeri

Nel complesso i cittadini italiani beneficiari sono stati 861.789, pari all'89,7% del totale. La platea dei beneficiari, secondo le previsioni di Luigi Di Maio, avrebbe dovuto essere di circa cinque milioni di italiani prima e 3,5 milioni poi, come scritto nella relazione tecnica del decreto. Senza contare le difficoltà della fase due che prevede l'inserimento lavorativo dei beneficiari, finora la misura "anti povertà" non ha rispettato le attese: i numeri, al momento, dicono dunque che il reddito di cittadinanza non ha fatto "boom". E secondo alcune stime il risparmio, rispetto agli importi stanziati inizialmente del governo, si attesterebbe ad oltre due miliardi, contro il miliardo indicato recentemente dal presidente dell'Inps, Pasquale Tridico.

reddito di cittadinanza no boom-2

Reddito di cittadinanza, ecco gli importi medi del sussidio 

Dai dati dell’Inps emerge che tra i percettori del reddito di cittadinanza ce ne sono 208.974 (il 21% del totale) che ricevono importi inferiori o pari a 200 euro al mese, mentre ce ne sono 38.372 (il 4%) che ricevono oltre 1.000 euro al mese. Il 46,8% riceve tra i 400 e gli 800 euro. Ci sono 169.950 persone con importi tra i 200 e i 400 euro mentre 281.372 hanno importi tra i 400 e i 600 euro (il 29,3%). Ricevono tra i 600 e gli 800 euro oltre 168.000 beneficiari di reddito. Oltre il 38% dei beneficiari del reddito sono famiglie con un solo componente con un importo medio assegnato di 381 euro mentre altre (il 19,9%) sono famiglie con due componenti con un importo medio di 462 euro.

Le famiglie più numerose beneficiarie della misura sono 65.725 con cinque componenti (610 euro medie al mese) e 35.146 con sei e più componenti (599 euro al mese medi). Le famiglie con minori che ricevono il reddito sono 348.982 (1.358.690 persone coinvolte nel complesso) su 960.007 (il 36,3% del totale).

Reddito di cittadinanza, via ai controlli a 360 gradi: chi finisce nel mirino della Finanza

reddito di cittadinanza insuccesso beneficiari-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento