Il reddito di cittadinanza ha i mesi contati?

Salvini gelido sull'efficacia del sussidio: "Ho mille dubbi...". Con un eventuale (ma non improbabile) cambio di guardia a Palazzo Chigi nessuno può escludere modifiche anche sostanziali al provvedimento-bandiera del M5s

Matteo Salvini e Luigi Di Maio

Se la maggioranza dovesse andare in frantumi il reddito di cittadinanza potrebbe sparire? Si ragiona ovviamente per ipotesi, ma questa eventualità non è del tutto da scartare alla luce di ciò che sta accadendo tra M5s e Lega. Salvini questa mattina ha preso di nuovo le distanze dalla misura simbolo dei 5 Stelle. "Ho mille dubbi sul reddito cittadinanza, speriamo possa creare lavoro" ha ammesso il vicepremier intervistato da Radio24. Del resto la Lega ha sempre espresso molte riserve sul sussidio targato M5s. E il fatto che la stessa Giorgia Meloni, alleata naturale del Carroccio in caso di nuove elezioni, abbia le stesse perplessità non fa che alimentare il dubbio che il reddito possa durare lo spazio di una legislatura.

Le cose però sono un po’ più complesse di come appaiono ad un primo sguardo: intanto bisogna registrare il fatto che anche nel passato meno recente l’opinione di Salvini e della Lega sull’introduzione di un reddito di cittadinanza non è stata sempre di chiusura netta. 

Se è vero infatti che il vicepremier ha definito il sussidio "un reddito all'immigrazione, perché finirebbe per il 90% nelle mani dei cittadini stranieri" (14 aprile 2017, 'Otto e mezzo'), la posizione espressa nel corso di un confronto con Di Battista nel luglio 2016 appare ad esempio più sfumata. Il reddito? "Non dico che bello o che brutto. A occhio e croce penso che in futuro preferirei piuttosto che spendere 700 euro per parcheggiare qualcuno, spendere quei 700 euro per ridurre il carico fiscale alle imprese e agli artigiani per permettere a questi di lavorare meglio o di assumere qualcuno". Forse - chissà - già allora Salvini vedeva possibile un’intesa con il M5s.

"Ci credo, ed è giusto" aveva detto invece a 'Non è L’Arena' solo lo scorso febbraio. "Non vogliamo vanificare uno strumento di sostegno ai disoccupati, ai poveri, che in Italia ripeto sono cinque milioni".

I dubbi di Salvini sul reddito di cittadinanza

Altre volte il leader della Lega si è espresso in toni ben più polemici nei confronti degli alleati di governo. "Sul reddito mi sembra evidente che c'è qualcosa che non va, avranno sbagliato i conti" ha detto solo un paio di mesi fa all’Agi in merito ai casi di rinuncia al reddito di cittadinanza riportati dalla stampa. E ancora: "Far ripartire il paese è una priorità, puoi mettere una toppa come il reddito di cittadinanza, ma serve altro"(in conferenza stampa a Budapest, 2 maggio 2019). 

Alla Lega converrebbe smantellare il reddito?

Ma al di là delle posizioni sostenute in passato per capire se il reddito di cittadinanza potrà resistere ad un eventuale (ma non improbabile) cambio di guardia a Palazzo Chigi bisogna cercare di scrutare il futuro. E in futuro, se vuole sfondare il muro del 40%, la Lega ha bisogno dei voti del Sud. Quel Sud che secondo il numero due del Carrocio Giancarlo Giorgetti ha votato M5s "perché gli elettori vogliono il reddito di cittadinanza". Insomma, c’è da scommettere che prima di dare l’assalto al reddito la Lega cercherà di capire se smantellare il sussidio possa risultare o meno vantaggioso in termini elettorali. 

L'analisi dei flussi elettorali

L’analisi dei flussi delle elezioni europee firmato da Swg può darci qualche indizio utile: il 38% degli elettori in uscita dal M5s si è rifugiato nell’astensione, il 14% ha votato Lega e il 4% ha votato Pd. Il 20% degli elettori di Forza Italia di un anno fa invece ha diretto il proprio voto verso il Carroccio. Rispetto alle europee però la Lega si è rafforzata ulteriormente e tutto lascia pensare che lo abbia fatto a scapito dei 5 Stelle.

Il futuro del reddito di cittadinanza dunque non appare necessariamente segnato, ma con il M5s sembra più debole e in crisi di voti, il rischio di modifiche - anche sostanziali - alla riforma non può essere del tutto escluso. 

Reddito di cittadinanza, prende più di duemila euro in tre mesi: ora dovrà restituire tutto

Reddito di cittadinanza, il Sud fa il pieno: a luglio Napoli prima per domande accolte

reddito cittadinanza ansa-3-2

Guarda anche

Salvini a Bologna: in 5mila al Paladozza, diecimila nella piazza delle "sardine"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Lucia Borgonzoni e Matteo Salvini al Paladozza per l'evento ufficiale di apertura della campagna per le elezioni regionali. Dall'altro lato, un fiume di persone scese in strada: sono le 'sardine' di Piazza Maggiore. BolognaToday ha indagato gli umori degli schieramenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

  • Concorsi, arriva la “raffica” di bandi: 2.600 nuove assunzioni 

Torna su
Today è in caricamento