Reddito di cittadinanza, quanto prenderà chi ha già una casa

La misura targata M5s si farà, ma ci saranno delle differenze sull'erogazione della somma: chi ha già un'abitazione percepirà un assegno più basso

Luigi Di Maio

Mentre è ancora in corso la guerra delle cifre per le risorse da stanziare per il reddito di cittadinanza, arriva una novità sulla misura tanto 'caldeggiata' dal Movimento 5 stelle. In attesa di un chiarimento ufficiale sul costo complessivo della misura, resta la certezza che il provvedimento targato Cinquestelle si farà. Ma se fra i beneficiari ci saranno tutti coloro che, a reddito zero, chiederanno l'integrazione entrando nel programma di governo, ci saranno tuttavia anche alcune sostanziali differenze nell'erogazione dei 780 euro.

Reddito di cittadinanza: quanto perde chi ha una casa

A chiarirlo è lo stesso ministro e vicepremier Di Maio, che intervistato qualche giorno fa da Rtl 102.5, ha parlato di 'affitto imputato' da scalare a coloro i quali, pur privi di reddito, risulteranno proprietari di un appartamento, magari ereditato dai genitori defunti.

Reddito di cittadinanza, ci sono due "brutte" notizie per chi ha diritto all'assegno

Come funzionerà, dunque, l'erogazione RdC per gli intestatari di una casa? Secondo il vicepremier, il cittadino "chiede di entrare nel programma di Reddito di cittadinanza e dei 780 euro cui ha diritto, perché a reddito zero, ma gli viene stornato il cosiddetto 'affitto imputato'. I 780 euro - spiega Di Maio - nascono perché quella è la soglia di sopravvivenza di una persona. Il reddito si compone del diritto a mangiare e il diritto a vivere in una casa: se tu hai già la casa, io non ti devo dare l'equivalente dell'affitto, quindi scende la quota e si tagliano circa 400 euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cos'è l'affitto imputato

Il taglio sarà quindi di circa 380 euro, sui 780 previsti.Ma cos'è l'affitto imputato? In breve, il cosiddetto 'affitto imputato' è il calcolo del valore - basato sui prezzi di mercato - dell'ipotetica spesa sostenuta per l'affitto della casa di proprietà (o concessa in usufrutto) in cui si vive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

Torna su
Today è in caricamento