Reddito di cittadinanza, ok al 75% delle domande: in media 520 euro a famiglia

Nei prossimi giorni saranno distribuite 480mila card del Reddito di cittadinanza, ma a quanto ammonterà l'importo? Il presidente designato dell'Inps fa chiarezza e spiega anche come sarà l'assegno per Quota 100

Tra il 20 e il 25 aprile saranno distribuite dalle Poste 480 mila carte del Reddito di cittadinanza. L'annuncio arriva da Pasquale Tridico, presidente designato dell'Inps. L'economista, già consulente di Luigi Di Maio per il reddito di cittadinanza, spiega anche come al 12 aprile siano state elaborate circa 640 mila domande per il reddito di cittadinanza, e come tre su quattro siano state accolte.

Reddito di cittadinanza, le ultime notizie

Altre  200 mila domande saranno esaminate in questi giorni"  spiega Tridico in un'intervista al Corriere della Sera, che annuncia anche il vero peso dell'assegno del reddito di cittadinanza su cui tanto si è parlato in questi mesi.

L'importo medio dell'assegno del reddito di cittadinanza si attesta a 520 euro per famiglia, con un massimo di 1.380 euro mensili.

È bene ricordare qui che a seguito dell’introduzione del Reddito di cittadinanza, dal 1° marzo 2019 il Reddito di inclusione (REI) non può più essere richiesto e, a partire dal successivo mese di aprile, non è più riconosciuto né rinnovato. Il Reddito di inclusione (destinatato a famiglie con valore ISEE non superiore a 6mila euro, ndr) infatti non è in alcun modo compatibile con la contemporanea fruizione del Reddito di cittadinanza da parte di alcun componente il nucleo familiare. Da gennaio a giugno 2018 gli italiani che hanno beneficiato del Reddito di Inclusione sociale sono state oltre 840mila (70% al Sud) e hanno ottenuto un assegno medio di 308 euro al mese.

Rdc, presentate meno domande del previsto

Tridico spiega che attualmente sono state presentate il 64% delle domande previste e che il governo ha preventivato come l'assegno andrà a oltre un milione e duecentomila famiglie. 

I navigator restano sullo sfondo: il bando rischia di slittare ancora

Il presidente designato dell'Inps non si esprime sui ritardi per le misure di collocamento come Anpal e navigator e invita a guardare ai risultati finali. "L'Inps gestisce la parte di erogazione del Reddito. Da studioso dico che esso andrà valutato per quante persone sottrarrà alla povertà e non solo per quante ne collocherà al lavoro. Il primo obiettivo è propedeutico al secondo".

Quota 100: in pensione con 1865 euro

In merito a 'quota 100', Tridico riferisce che "sono arrivate oltre 117.000 domande, in prevalenza di persone di età tra i 63 e i 65 anni, dipendenti privati. Le domande dal settore pubblico sono intorno a 40.000, la metà dalla scuola.

Secondo quanto spiegato dal presidente dell'Inps l'importo medio mensile di una pensione con 'quota 100' è di 1865 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento