Salvini intona il de profundis del reddito di cittadinanza: "Quando torno al governo..."

Il leader della Lega: non porta sviluppo, usiamo quei soldi per tagliare le tasse. Anche Giorgia Meloni chiede di abolire la misura bandiera del M5s ("è sbagliata culturalmente"). Intanto spunta un nuovo 'furbetto' del sussidio

Matteo Salvini e Giuseppe Conte in una foto d'archivio ANSA

Il reddito di cittadinanza va abolito, o se non altro rivisto. Sul tema il centrodestra è compatto. Lo stesso Matteo Salvini, che quando era a Palazzo Chigi ha votato a favore del provvedimento, ora non si nasconde più. "Quando torniamo al governo con una coalizione più omogenea sicuramente i soldi" impiegati per il reddito di cittadinanza sarebbe meglio usarli per "tagliare le tasse e in investimenti piuttosto che in assistenza e in elemosina". Queste le parole pronunciate dal segretario della Lega al festival del lavoro. 

Per valutare l'efficacia del reddito "noi avevamo promesso di aspettare il 31 dicembre - ha aggiunto Salvini -, perché io sono concreto, empirico. Abbiamo detto vediamo al 31/12 quale sarà il tasso di reintroduzione nel mondo del lavoro… al 22 novembre mi sembra di poter dire che non stia servendo assolutamente nulla allo sviluppo e alla crescita del Paese. Qualcuno mi dira: ma lo avete fatto voi? Adesso il mondo ha capito perché ad agosto ho detto: 'così non ce la si fa'". 

Solo ieri Giorgia Meloni aveva ribadito a 'Porta a Porta' l’intenzione di Fratelli d’Italia di abolire la misura. "Ci sono tante cose sulle quali si possono recuperare soldi" ha affermato la segretaria di Fdi. "Tra reddito di cittadinanza e bonus 18enni, ci sono dieci miliardi di euro spesi per queste materie. Quota cento non la nomino perché sono stata favorevole. Il reddito di cittadinanza non aiuta a trovare lavoro ed è sbagliato culturalmente". 

Secca la replica del deputato M5s Francesco D’Uva: "Giorgia Meloni ne ha appena sparata un'altra: vuole cancellare il reddito di cittadinanza. Ma Fratelli d’Italia non era la destra sociale? Non erano quelli attenti agli ultimi? #IoSonoGiorgia e penso solo a chi ha i soldi".

Anche Forza Italia contro il rdc: "Investiamo quei soldi per gli investimenti"

Sull'abolizione del reddito la senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo, si è detta d'accordo con Meloni. "I soldi del reddito di cittadinanza - ha affermato l'esponente forzista - vanno spesi meglio. Si possono utilizzare per sostenere i piccoli Comuni e la rinascita delle aree interne, del  Sud e del Nord, che rischiano la desertificazione ed il totale spopolamento". 

"Le risorse impegnate per finanziare il reddito di cittadinanza - ha detto ancora Lonardo - vanno utilizzate per sostenere programmi di sviluppo innovativi. Ho presentato al riguardo un Ddl che prevede aiuti mirati ai giovani che scelgono di rimanere nei paesi d'origine e che sono disposti a rischiare in proprio". 

Lega: "Il rdc non produce lavoro"

Nei giorni scorsi la Lega aveva proposto di tagliare i fondi destinati al rdc per finanziare la manovra. Per ora ovviamente non se ne farà nulla, ma il dado è stato lanciato. Per il capogruppo al Senato Massimiliano Romeo, il reddito di cittadinanza è "una misura che dati alla mano non produce lavoro, anzi in alcuni casi penalizza dei settori. Nella raccolta dell’agricoltura ad esempio ci sono alcune persone prima andavano a dare una mano e oggi invece sono a casa perché preferiscono percepire il reddito di cittadinanza". 

L'intervento di Salvini al Festival del Lavoro | Video

Blitz della Gdf, scoperto un nuovo furbetto

Intanto nelle scorse ore è stato smascherato un nuovo 'furbetto' del reddito. Sono 17 le persone arrestate dalla Guardia di Finanza di Palermo, con il supporto dei Reparti territoriali di Trapani e Siracusa, per contrabbando illegale di 6,7 tonnellate tabacco lavorato in in Tunisia e negli Emirati Arabi Uniti. Sequestrate anche 8 imbarcazioni utilizzate per il trasporto e 160mila euro in contanti. Il blitz è scattato dopo che gli uomini della Gdf hanno rilevato e documentato le rotte anomale di due imbarcazioni al largo di Lampedusa, che dapprima navigavano affiancate per poi dirigere verso i due estremi meridionali dell'Isola, ovvero al largo di Mazara del Vallo e Siracusa.

Sono stati arrestati sia gli 11 membri dell'equipaggio delle due imbarcazioni nordafricane, di nazionalità egiziana e libica, sia 6 italiani, acquirenti del tabacco di contrabbando, originari della Provincia di Trapani e di Siracusa.

Uno degli arrestati era beneficiario del reddito di cittadinanza

Tempestivi accertamenti svolti dalle Fiamme Gialle hanno - scrive AdnKronos - hanno consentito di appurare "che uno dei trapanesi arrestati, ufficialmente disoccupato e senza reddito, dal mese di giugno scorso percepisce il reddito di cittadinanza per un ammontare di 1.000 euro mensili", dicono gli inquirenti. Un beneficio che "verrà immediatamente sospeso, così come previsto dalle norme vigenti".

La Lega mette nel mirino il reddito di cittadinanza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 14 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento