Reddito di cittadinanza, da oggi occhio all'avviso dell'Inps (con sms ed email)

Nel primo mese il reddito di cittadinanza arriverà solo a un terzo della platea: sono infatti 487.667 le richieste accolte. I tempi si allungano sul versante delle politiche attive del lavoro. Cosa c'è da sapere

Reddito di cittadinanza. Ansa

Sono oltre 806mila le richieste per nucleo familiare arrivate all'Inps attraverso i modelli presentati alle Poste, ai Caf e online entro il 31 marzo, per accedere al Reddito di cittadinanza. L'Inps, informa una nota, ha inviato a Poste Italiane 33 flussi informatici per le prime 487.667 istanze accolte, a fronte di 680.965 istanze già lavorate (72%). Sono state invece respinte 177.422 istanze (26%); 15.876 istanze (2%) saranno in evidenza presso le sedi perché è necessaria un'ulteriore attività istruttoria.

La prima "finestra" di marzo per le domande d'accesso al reddito e alla pensione di cittadinanza si è chiusa dunque con 487.667 richieste accolte. Siamo ben lontani, insomma, dagli 1,3 milioni di beneficiari stimati dal governo.

Reddito di cittadinanza, in arrivo sms o email dall'Inps 

Cosa succede ora? L'Inps inizierà ad inviare da subito - da oggi, martedì 16 aprile 2019 - un sms o un messaggio di posta elettronica agli utenti la cui istanza è stata accolta. Questi ultimi dovranno recarsi alle Poste per ricevere una Card, che sarà successivamente caricata dell'importo riconosciuto. L'Istituto di previdenza stima che sarà accolto il 75% delle domande.

Le ultime notizie sul reddito di cittadinanza

Delle domande residue, circa 45mila saranno definite entro questa settimana. Le ulteriori 80mila sono domande presentate insieme al modello Rdc/Com per comunicare la variazione di redditi da attività lavorativa rispetto all'Isee, che saranno lavorate entro la fine del mese di aprile. I tempi si allungano, invece, sul versante delle politiche attive del lavoro: Anpal servizi, infatti, deve ancora pubblicare il bando per selezionare i tremila navigator, e per farlo attende il via libera all'intesa in Conferenza Stato-Regioni (previsto per mercoledì 17 aprile). E così i percettori del reddito di cittadinanza che a fine maggio si recheranno nei centri per l'impiego per stipulare il cosiddetto "Patto per il lavoro" si troveranno di fronte solo gli attuali ottomila operatori, con un organico limitato e non formati per i nuovi adempimenti.

Reddito di cittadinanza, c'è chi si vergogna a fare domanda: "Se poi si viene a sapere..."

reddito cittadinanza card ansa-2

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tina Cipollari pazza d'amore, regalo super lusso per i 50 anni di Vincenzo Ferrara (FOTO)

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Incidente tra auto e camion: morti tre amici, tutti giovanissimi

Torna su
Today è in caricamento