Diesel costerà come la benzina: rincari a pioggia per effetto del decreto clima

Se gli autotrasportatori non potranno godere né delle accise più basse rispetto alla benzina né dei rimborsi finora garantiti dallo Stato, si avranno forti rincari dei prezzi dei prodotti. La denuncia del codacons sugli effetti del decreto clima

Dal 2020 il diesel potrebbe costare come la benzina: questo l'effetto di un articolo del Decreto Clima che introduce il taglio dei sussidi ambientalmente dannosi; tra questi rientra anche il sussidio previsto dallo Stato che garantisce sul gasolio accise inferiori rispetto alla benzina, il cui valore nel 2018 è stato pari a 4,9 miliardi di euro.

Accise, il costo delle tasse su benzina e diesel

Oggi su ogni litro di benzina si paga il 63,25% di tasse (accise + Iva), percentuale che scende al 58,6% per il gasolio. Ma dalla Legge di bilancio 2020 potrebbe cambiare se -  come previsto dal Decreto Clima - si taglieranno le agevolazioni.

accise diesel-2

"Le conseguenze sarebbero catastrofiche non solo per gli automobilisti, ma per l’intera collettività – denuncia il Codacons – Benzina e gasolio, infatti, avrebbero alla pompa lo stesso costo, determinando una maggiore spesa pari a +5,15 euro a pieno per le auto diesel – ne circolano 17,3 milioni in Italia - con ricadute fino a +130 euro annui per i costi di rifornimento (considerati i listini odierni alla pompa).

Non solo: con il Decreto Clima ​potrebbe venire meno anche il rimborso in favore degli autotrasportatori di parte delle accise pagate (il cui valore nel 2018 è stato pari a 1,26 miliardi di euro). Se gli autotrasportatori non potrebbero godere né delle accise più basse rispetto alla benzina, né dei rimborsi finora garantiti dallo Stato, i maggiori costi a loro carico verrebbero traslati in modo diretto sui consumatori finali.

Subirebbero pertanto forti rincari i prezzi dei prodotti trasportati su gomma, prodotti che rappresentano l’86,5% del totale.

“Invitiamo il Premier Giuseppe Conte a non inserire la misura nella Legge di bilancio perché, in caso contrario, i consumatori di tutta Italia scenderanno in piazza assieme agli autotrasportatori, dando vita a proteste analoghe a quelle dei gilet gialli in Francia” – conclude il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento