Dal 730 precompilato al superbollo: maggio 'di fuoco' per il Fisco

Maggio sarà un mese 'impegnativo' per i contribuenti, alle prese con diverse scadenze fiscali, alcune condensate anche negli stessi giorni:  il calendario completo degli appuntamenti da non mancare

Foto di repertorio

Fisco e scadenze, un binomio che ogni mese si ripete. Anche a maggio sono diversi gli appuntamenti fiscali da segnare sul calendario. La prima data importante per i contribuenti è mercoledì 2 maggio: da questo giorno sarà possibile modificare e inviare il 730 precompilato. Poi si passa al 15 maggio, con la presentazione della Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata, fino ad arrivare al 31 maggio, termine ultimo per il pagamento del 'superbollo'. Dei diversi appuntamenti fiscali previsti per il mese di maggio 2018, molti sono concentrati negli stessi giorni. Ecco il calendario completo: 

2 maggio - 730 precompilato

Mercoledì 2 maggio 2018 sarà la data dalla cui si potrà inviare modificare e inviare il proprio 730 precompilato all'Agenzia delle Entrate. Si tratta del modello per la dichiarazione dei redditi per pensionati e lavoratori dipendenti. 

Dichiarazione precompilata 2018, da maggio via alle modifiche al 730: la guida

10 maggio 

Giovedì 10 maggio sarà l'ultimo giorno per il versamento dell'imposta di bollo assolta in modo virtuale, riguardante gli assegni circolari rilasciati in circolazione nei primi tre mesi del 2018.

Vecchi assegni molto pericolosi: "Si rischia una multa di 6.000 euro"

15 maggio -Rottamazione cartelle

Martedì 15 maggio sarà uno di quei giorni in cui si condensano diverse scadenze. Una di queste è quella relativa alla comunicazione all'Agenzia delle Entrate dei dati sul canone tv addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente.

Canone Rai, nuove fasce di esenzione: i limiti di reddito per il 2018

Sempre il 15 maggio è il termine ultimo per l'emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo.In alternativa i soggetti coinvolti possono consegnare un documento idoneo che attesti l'effettuata operazione e le fatture relative alle prestazioni, che devono essere individuabili nelle documentazioni riferite al mese precedente. 

Entro lo stesso giorno si potrà presentare la Dichiarazione di adesione alla definizione agevolata, chiamata anche rottamazione delle cartelle, dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017.

16 maggio - Tobin Tax

Mercoledì 16 maggio sarà un altro giorno ricco di appuntamenti fiscali. Sarà infatti l'ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 aprile 2018. Oltre al cosiddetto ravvedimento breve il 16 maggio sarà anche l'ultima data utile per il versamento della Tobin Tax, l'imposta sulle transazioni finanziare dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente.

Dichiarazioni dei redditi, ancora pochi giorni per evitare la 'stangata'

Sempre entro il 16 maggio bisognerà versare anche la terza rata del saldo Iva relativo all'anno d'imposta 2017 risultante dalla dichiarazione annuale con la maggiorazione dello 0,66% mensile a titolo di interessi. 

L'agenda piena del 16 maggio si conclude con il versamento Iva del primo trimestre per i contribuenti Iva trimestrali "per opzione"; il versamento delle ritenute operate nel mese precedente per i sostituti d'imposta e infine, il versamento dell'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.

21 maggio 

Entro lunedì 21 maggio, per quanto riguarda il canone Tv, sarà necessario comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati di dettaglio relativi all'imposta addebitata, accreditata, riscossa o riversata nel mese precedente.

25 maggio 

Venerdì 25 maggio sarà l'ultimo giorno utile per presentare gli elenchi riepilogativi Intrastat delle cessioni  di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti Ue.

31 maggio - Superbollo

Per concludere in bellezza, giovedì 31 maggio sarà un altro giorno pieno di scadenze. La prima, che riguarda moltissimi contribuenti, è quella relativa alle tasse automobilistiche.

Il 31 sarà l'ultimo giorno per il pagamento del cosiddetto superbollo, l'addizionale erariale alla tassa automobilistica pari a 20 euro per ogni kilowatt di potenza del veicolo superiore a 185 Kw, ridotta dopo cinque, dieci e quindici anni dalla data di costruzione del veicolo rispettivamente al 60%, al 30% e al 15%. Ricordiamo che superati i 20 anni dalla data di costruzioni non è più dovuto il superbollo.

Quanto costa il superbollo auto e chi lo deve pagare

Infine, sempre entro l'ultimo giorno di maggio, si potranno comunicare i dati delle liquidazioni periodiche Iva effettuate nel primo trimestre solare del 2018. Per farlo sarà necessario utilizzare il modello "Comunicazione liquidazioni periodiche Iva”, disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Redditi 2018, sul sito dell'Agenzia delle Entrate i nuovi modelli dichiarativi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento