Spesa, attenzione all'effetto 'gelo' tra prodotti 'assenti' e prezzi alle stelle

Secondo un'indagine della Coldiretti, gli effetti del maltempo si ripercuotono anche sul carrello della spesa degli italiani: ecco cosa sta succedendo

Foto di repertorio

L'ultimo scontrino della spesa vi è sembrato più alto del normale? Alcuni prodotti, come ad esempio le verdure, hanno dei prezzi più alti del solito? Sarebbe tutta colpa dell'effetto 'gelo' sui prezzi, una conseguenza del maltempo che si ripercuote inevitabilmente sul costo di alcuni prodotti, come appunto le verdure, che in questo momento sono più difficoltose da trovare e quindi anche più care. Il fenomeno dell'effetto gelo sui prezzi, che invece di congelarli ne provoca un rialzo, è stato evidenziato dai dati della Coldiretti, che ha anche dato alcuni consigli per spendere bene e risparmiare qualcosa.

Effetto gelo sui prezzi delle verdure: come risparmiare 

Verificare l'origine nazionale, acquistare prodotti locali, comprare direttamente dagli agricoltori nei mercati o in fattoria e non cercare per forza il frutto perfetto perché piccoli problemi estetici non alternano le qualità organolettiche e nutrizionali, i cosiddetti ''brutti ma buoni''. Sono questi i consigli della Coldiretti per ottimizzare la spesa e non rinunciare, nonostante i danni provocati dal maltempo, a cibi preziosi per il benessere in questa stagione per combattere le basse temperature e l'arrivo del picco influenzale. “Con la riapertura dei mercati - sottolinea la Coldiretti - gli effetti dell'ondata di freddo e neve si sentono sugli scaffali di negozi e supermercati dove alcune referenze mancano perché distrutte dal gelo e si segnalano aumenti dei prezzi per altre. Si tratta del risultato dei danni provocati dal maltempo che ha ridotto l'offerta di ortaggi per le gravi perdite di prodotto nei campi all'aperto e problemi anche in serra soprattutto nel centro-sud Italia, ma le difficoltà riguardano anche il resto dell'Europa e del bacino del Mediterraneo con conseguenti tensioni sui prezzi nel carrello della spesa”. 

“Nelle campagne del sud - sottolinea la Coldiretti - le temperature sotto lo zero hanno danneggiato le coltivazioni invernali come carciofi, finocchi, sedano, prezzemolo, cavoli, verze, cicorie e broccoli, ma lo sbalzo termico improvviso ha inevitabilmente un impatto anche sull'aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni in serra. Nei campi - continua la Coldiretti - è corsa contro il tempo per raccogliere le produzioni salvate dal gelo e per proteggere quelle sopravvissute dopo un 2018 che ha provocato danni all'agricoltura italiana stimati in circa 1,5 miliardi”.

“L'anomalia climatica ha ridotto i raccolti anche in Marocco, Egitto, Turchia, Olanda e Spagna dove nella Murcia, che rifornisce tradizionalmente i mercati europei, sono stati distrutti almeno trecento ettari di carciofi, lattuga e broccoli”. 

Effetto gelo: prodotti 'assenti' o più cari

Secondo l'analisi della Coldiretti, gli effetti del maltempo vanno ad influenzare il carrello della spesa degli italiani, con  la mancanza di prodotto sugli scaffali e aumenti che nei mercati all'ingrosso variano fino al 20% delle zucchine al 30% per i carciofi ma che riguardano anche cavolfiori, finocchi e lattughe, dall'inizio dell'anno. Diversa la situazione per le produzioni frutticole, sia quelle già raccolte, come mele, pere, kiwi, che quelle in fase di raccolta, come gli agrumi, con prezzi all'origine per i produttori molto bassi o addirittura bassissimi nel caso delle clementine, su valori inferiori ai 20 centesimi di euro al chilogrammo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    La “10 Years Challenge” dell'Italia: Pil e investimenti giù, cresce solo la disoccupazione

  • Politica

    Matera Capitale della Cultura, Conte: “Ripartiamo dal Sud”, e nel 2019 si prevede un boom di turisti

  • Politica

    I sondaggi verso le Europee: Lega ai massimi storici, M5s a picco

  • Attualità

    Sgarbi 'provoca' sui social: “Battisti ci costa 300 euro al giorno, meglio la latitanza”

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 20 gennaio 2019

  • Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 17 gennaio 2019

Torna su
Today è in caricamento