Tagli alle bollette e alle tasse sul lavoro: le nuove promesse di Di Maio

Il vicepremier: "Nei prossimi giorni presenteremo un provvedimento per tagliare i costi dell'energia". All'assemblea di Confartigianato il capo politico del M5s ha annunciato anche la riduzione dei balzelli per imprese e lavoratori

Luigi Di Maio

Tra i provvedimenti allo studio del governo gialloverde c'è anche una sforbiciata al costo dell'energia elettrica. Così almeno ha fatto capire il vicepremier e ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio intervenendo all'assemblea di Confartigianato. Secondo Di Maio infatti "c'è un punto su cui siamo ancora un po' indietro, quello delle bollette energetiche, il costo dell'energia".

"Nei prossimi giorni - ha proseguito - insieme al provvedimento che presenteremo entro fine anno, lo Small business act, presenteremo un provvedimento sull'energia perché tanti cittadini ci fermano per strada, imprenditori o famiglie, che ci dicono 'ho pagato 40 euro di corrente, di energia elettrica consumata e 80, 100 euro di oneri fissi'. Questo meccanismo dovremmo affrontarlo e contrastarlo con investimenti nell'energia anche green".

Bollette luce e gas, perché (in realtà) c'è il rischio di nuovi aumenti 

Insomma, almeno a parole il governo intende tagliare i costi delle bollette della luce. In realtà, nei fatti, la spesa per l'energia elettrica rischia di aumentare. Secondo quanto denunciato lo scorso 29 maggio da ARERA (l’autorità di regolazione per energia reti e ambienti), nel dl Crescita il governo ha infatti inserito due articoli che prevedono la possibilità "di utilizzare 650 milioni di euro presenti sui conti della CSEA" (cassa servizi energetici e ambientali) "per la copertura finanziaria della misura in favore della continuità del servizio della compagnia aerea Alitalia".

In poche parole, il finaziamento oneroso concesso alla compagnia di bandiera rischia di essere spalmato sugli oneri di sistema delle bollette (qui trovate maggiori informazioni).

Boccia a Di Maio: "Bene il taglio dei costi in bolletta"

A quanto pare però Di Maio ha un piano per ridurre gli oneri fissi. La proposta del vicepremier trova d’accordo il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia che ha commentato così la proposta di tagliare i costi dell’energia: "Ci fa piacere, quando lo vedremo saremo contenti, diremo che siamo d'accordo. Spero che qualcuno non mi dica che sono dei 5 Stelle, valuteremo quel provvedimento". 

Il vicepremier: "Giù le tasse sul lavoro"

Il governo però non si limiterà a ridurre il costo dell'energia. All'assemblea di Confartigianato Di Maio ha fatto anche altri annunci. Ad esempio ha assicurato che il governo intente portare avanti il tema delle "imprese e la tassazione che subiscono". Giù le tasse sul lavoro, dunque. 

"A me non interessa che tipo di tassa andiamo ad abbassare - ha affermato Di Maio ma l'importante è che le andiamo ad abbassare in maniera sostanziale per favorire il lavoro e le assunzioni nelle imprese, per favorire la possibilità di investimenti".

"Nell'ultima legge di bilancio e nel dl crescita - ha aggiunto - quando abbiamo deciso di rimodulare l'Ires come governo abbiamo detto la abbassiamo a tutte quelle imprese che invece di spartirsi utili decidono di reinvestirla nell'azienda. E questo aiuta le piccole, le medie e le grandi aziende".

Il salario minimo, la riforma dell'Irpef e le altre promesse dei gialloverdi

La riduzione delle tasse sul lavoro è considerata necessaria (sia dalla Lega, ma a quanto pare anche dal M5s) per introdurre il salario minimo. La preoccupazione del Carroccio è che il costo della misura venga infatti scaricato solo sui privati che potrebbero trovarsi in difficoltà. Per questo il M5s ha assicurato che la legge sul salario a 9 euro lordi verrà approvata insieme alla riduzione del cuneo fiscale.  

Gli annunci degli esponenti del governo si susseguono senza che però vengano indicati né i modi, né le relative coperture da destinare alle riforme. Oltre all'abbassamento delle tasse sul lavoro e al taglio dei costi dell'energia, il governo si è impegnato da tempo a realizzare la riforma fiscale (che nell'ottica della Lega ha assoluta priorità). Senza contare i 23 miliardi da trovare per evitare l'aumento dell'Iva. 

Bollette, occhio agli aumenti per il condizionatore: i trucchi per risparmiare

bollette ansa-2

Guarda anche

Di Maio è il nuovo ministro degli Esteri, ma l'inglese non è certo il suo forte

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il capo politico del Movimento 5 stelle lascia il doppio incarico di ministro del lavoro e dello sviluppo economico e approda alla Farnesina, dove dovrà in qualche modo migliorare le proprie competenze in inglese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

Torna su
Today è in caricamento