Legge di Stabilità, niente Tasi se la prima casa va 'in affitto' ai figli

L'ipotesi allo studio: governo e maggioranza al lavoro per cancellare la Tasi sulla prima casa anche a chi la cede all'ex moglie e al proprio figlio

ROMA - Governo e maggioranza sono al lavoro per estendere la cancellazione della Tasi sulla prima casa anche a chi, proprietario di un'unica abitazione, la cede alla ex moglie o al proprio figlio o figlia. Sarebbe questa la soluzione individuata da maggioranza e governo per sciogliere uno dei nodi sul capitolo Tasi in legge di stabilità al Senato.

CHI RIGUARDA - In pratica, i proprietari di un'unica casa che andranno in affitto dovrebbero non pagare più le tasse sulla propria abitazione principale anche se lasciata in uso ai parenti stretti. 

LE AGEVOLAZIONI - La misura, infatti, si pone come obiettivo quello di prevedere agevolazioni per le case in comodato d'uso cedute ai figli ma soltanto per coloro che hanno un'unica abitazione di proprietà. 

SEPARATI - Lo sconto potrebbe essere esteso anche alle coppie separate per evitare che esce di casa si ritrovi a pagare le tasse sulla casa in cui non abita più come se si avesse una seconda casa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento