"Liberi dal fisco" solo il 4 giugno: fino a quel giorno si lavora per pagare le tasse

Dopo più di 5 mesi dall'inizio del 2019 (pari a 154 giorni lavorativi), il contribuente medio italiano smetterà di lavorare per pagare tutte le tasse e inizierà a guadagnare per se stesso. E la Cgia avverte: "Pressione fiscale destinata ad aumentare"

"Per colpa" della pressione fiscale che, secondo il Ministero dell'Economia, nel 2019 è destinata ad attestarsi al 42,3 per cento (+0,4 rispetto l'anno prima), solo il prossimo 4 giugno gli italiani celebreranno il tanto sospirato giorno di liberazione fiscale (o ''tax freedom day''). E - come sottolinea l'Ufficio Studi della Cgia di Mestre - rispetto al 2018 il contatore del fisco si rimette in moto: di un solo giorno, ma torna a crescere.

Detto in altre parole, dopo più di 5 mesi dall'inizio del 2019 (pari a 154 giorni lavorativi inclusi i sabati e le domeniche), il contribuente medio italiano smette di lavorare per assolvere a tutti gli obblighi fiscali dell'anno (Irpef, accise, Imu, Tasi, Iva, Tari, addizionali varie, Irap, Ires, etc.) e dal 4 giugno inizia a guadagnare per se stesso e per la propria famiglia. La Cgia sottolinea come "se consideriamo che la giornata lavorativa inizia convenzionalmente alle 8, ogni giorno ciascun italiano medio lavora per pagare le tasse e i contributi fiscali sino alle 11:23, vale a dire quasi 3 ore e mezza al giorno. Mentre gli rimangono solo 4 ore e mezza per ''costruirsi'' il reddito o la retribuzione netta".

Tax freedom day: quando capitava negli anni scorsi

Guardando la serie storica, negli ultimi 25 anni il giorno di liberazione fiscale più ''precoce'' si è verificato nel 2005. In quell'occasione, con il Governo Berlusconi II, la pressione fiscale si attestò al 39,1 per cento e ai contribuenti italiani bastò raggiungere il 24 maggio (143 giorni lavorativi) per scrollarsi di dosso il giogo fiscale. Osservando sempre il calendario, quello più in 'ritardo', invece, ricorda l'associazione, si è registrato nel 2012 (anno bisestile) e nel 2013. Questo risultato così negativo si verificò perché la pressione fiscale raggiunse in quel biennio il record storico del 43,6 per cento e, di conseguenza, il ''giorno di liberazione fiscale'' si celebrò ''solo'' il 9 giugno .

tasse-6-3

Quanti giorni lavoriamo all'anno per pagare le tasse (elaborazione Cgia)

Cgia: "Dopo 5 anni la pressione fiscale destinata ad aumentare"

"Nonostante i correttivi apportati in zona Cesarini con il maxiemendamento - afferma il coordinatore dell'Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo - la manovra di Bilancio del 2019 non ha introdotto quello shock fiscale che tutti si attendevano. Anzi, stando alle previsioni elaborate dal Ministero dell'Economia, la pressione fiscale per l'anno in corso è destinata addirittura ad aumentare, dopo 5 anni in cui ciò non accadeva. Oltre a ciò, va segnalato che con la rimozione del blocco dei tributi locali prevista dalla manovra c'è il pericolo che tornino ad aumentare anche il peso delle tasse locali che erano bloccate dal 2016. Senza contare che è necessario disinnescare le clausole di salvaguardia, altrimenti dall'inizio del 2020 subiremo un aumento dell'Iva da far tremare i polsi".

eu-4

Quanto si lavora solo per pagare le tasse nell'Ue (elaborazione Cgia)

Troppe tasse, famiglie in ginocchio: calano risparmi e potere d'acquisto 

Se la crisi economica "fosse tale da richiedere una manovra correttiva", secondo la CGIA la soluzione non dovrebbe comportare un aumento delle tasse, visto che entro la fine di quest’anno bisognerà trovare anche 23 miliardi di euro per evitare che dal 1° gennaio 2020 scatti l’aumento dell’Iva, ma da una riduzione della spesa corrente, rivedendo da subito quelle ascrivibili a “quota 100” e al reddito di cittadinanza.

Commercialisti fanno i conti in tasca alla manovra: "Stangata"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Rendersi nullatenenti è la soluzione, tutti i reati amministrativi ritornano al mittente.....e non pagate più nulla. stato di @#?*%$!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Reddito di cittadinanza, così non va: tutti i nuovi guai del "decretone"

  • Economia

    Manovra bis, la chiederà l'Europa? L'avvertimento di Moscovici

  • Elezioni

    Elezioni Sardegna, una partita a tre ma il test è nazionale

  • Cronaca

    Legittima difesa, le ragioni del no alla riforma: "Più armi significa meno sicurezza"

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 18 al 24 febbraio 2019

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 19 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di giovedì 21 febbraio 2019

  • Meteo, arriva il ribaltone di fine inverno: cosa dicono le ultime previsioni

Torna su
Today è in caricamento