Zalando, boom degli acquisti online: apre in Italia e assume mille persone

L'azienda ha chiuso il primo semestre 2017 con ricavi per oltre due miliardi e ha annunciato un nuovo centro di distribuzione in Italia che servirà anche i mercati europei

Zalando apre un centro di distribuzione in Italia | Foto Ansa

Zalando annuncia l'apertura di un centro di distribuzione in Italia. Il colosso degli acquisti online ha chiuso il primo semestre 2017 con ricavi pari a oltre due miliardi di euro, in aumento del 21,5% su base annua. Il nuovo centro, spiega l’azienda di vendite online, sarà di dimensioni comparabili a quelle degli esistenti hub di Lahr, Erfurt e Mönchengladbach, e opererà in parallelo al magazzino satellite di Stradella (in provincia di Pavia, attivo da inizio 2016), servendo tuttavia più mercati e non limitandosi alla sola distribuzione sul suolo italiano.

I lavori di costruzione del nuovo magazzino inizieranno nell’arco dei prossimi otto mesi. "Il mercato online italiano – ha dichiarato Giuseppe Tamola, country manager per l’Italia – cresce rapidamente, trainato da un consumatore sempre più entusiasta e al contempo attento. Sin dal lancio in Italia nel 2011 abbiamo stabilito quelli che sono diventati gli standard di servizio per la vendita online di moda. Quest’ulteriore importante investimento ci consente di andare oltre quanto fatto ad oggi, e potenzialmente di introdurre elementi di innovazione a beneficio dei nostri clienti così come dei brand nostri partner".

Zalando, centro di distribuzione in Nord Italia e mille posti di lavoro

Il nuovo centro di distribuzione nascerà nel Nord Italia e creerà, secondo l'azienda, un migliaio di posti di lavoro. "La locazione sarà sicuramente nel Nord Italia, avrà una dimensione più o meno di 130mila mq e dal momento in cui il magazzino diventerà operativo, contiamo di assumere intorno ai mille dipendenti nel medio periodo", ha spiegato Matteo Bovio, corporate communications di Zalando. L'azienda, che aprirà un nuovo centro logistico anche in Polonia, punta sull'Italia anche perché "il mercato online del fashion italiano cresce indicativamente del 15-20% all'anno e noi siamo leader nel nostro segmento: quello della moda di stagione, non abbiamo vecchie collezioni e puntiamo a crescere più velocemente del mercato".