Benedetta Parodi e l'amore con Fabio Caressa: "Facevo uno stage, lui era un giovane inviato"

Da colleghi a marito e moglie, la giornalista ha svelato tutti i retroscena della loro longeva storia

Benedetta Parodi e Fabio Caressa

Vent'anni di matrimonio e un amore profondo come il primo giorno. Benedetta Parodi e Fabio Caressa sono una delle coppie più longeve - e più belle - del giornalismo italiano. "E' il classico compagno conosciuto sul lavoro - ha raccontato Benedetta ai microfoni dei Lunatici, su Radio 2 - Ho fatto uno stage all'allora Tele Più, direttore era Biscardi, Fabio era un giovane inviato. Io mi occupavo di cinema. Da lì non ci siamo più lasciati. Il primo passo lo fece lui, gli ho fatto fare tanta strada, non solo il primo passo. Ci siamo frequentati una primavera, poi d'estate le mie compagne di università lasciavano la casa, non sapevo dove andare a stare, lui mi ha chiesto di andare da lui, da lì siamo sempre vissuti insieme. Praticamente dopo due mesi eravamo già una coppia, siamo ancora qui".

Sulle molestie tra le giornaliste: "Se ho letto di quella statistica secondo la quale l'ottanta per cento di donne sarebbe stata vittima di molestie in redazione? Le donne sono sempre oggetto d'attenzione da parte degli uomini. Fino a un certo punto, quando l'uomo ci prova in maniera non troppo esplicita, sta all'abilità della donna di sdrammatizzare. Però quando un uomo si pone in modo violento o troppo esplicito è giusto che una donna si faccia valere in tutti i modi. Diciamo che delle piccole avance sono capitate a tutte, magari anche da persone superiori di grado. La differenza tra molestia e corteggiamento è labile. Finché si può io cerco di sviare senza alzare polveroni, ma c'è un limite oltre al quale non va bene. I complimenti fanno piacere, noi siamo italiani, a volte il complimento di un uomo può non essere offensivo, io sono una persona fortunata, non ho mai subito niente di grave o fastidioso". 

Amatissima dal pubblico, anche quello social, Benedetta Parodi ha un bel rapporto con i fan: "Non ho haters, la cucina è molto bella, nessuno mi insulta o mi tratta male, forse perché la cucina è una cosa che accomuna tutti, tutti si identificano in quello che faccio io, anche quando magari sbaglio qualcosa, perché io alla fine sono una pasticciona. Ho un buon rapporto con i social, mi diverto, sono utili. Sono anche un ottimo strumento di lavoro. Qualche maniaco sui social? No, mannaggia! Magari mi chiedono qualche foto dei piedi, ma non mi scandalizzo. Ogni tanto mi chiedono di mettere la gonna, perché dicono che ho delle belle gambe. Ma penso che sia un complimento, non mi scandalizzo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Sindaco cercasi disperatamente, in alcuni Comuni non si vota per "assenza di candidati"

  • Elezioni europee 2019

    Elezioni, politici al test sull'Europa: sbagliano pure i confini della Germania

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, tutte le conseguenze della rinuncia (per ora) impossibile

  • Economia

    Bollette della luce, oneri di sistema e tariffa progressiva: "Costi uguali per tutti"

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Elezioni europee 2019: le liste e i programmi

  • Prende reddito di cittadinanza e lavora in nero: ora è nei guai (e non solo lui)

  • Reddito di cittadinanza, cambia (quasi) tutto: cosa si potrà acquistare

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 18 maggio 2019

Torna su
Today è in caricamento