Briatore, insulti social al figlio Nathan Falco: arriva la replica al vetriolo

L'imprenditore ha risposto a tono ai folllower che hanno preso di mira la forma fisica del figlio con lui in vacanza in Kenya

Flavio Briatore con il figlio Nathan Falco (Instagram)

Tra gli auguri per il nuovo anno, i complimenti per la sua attività di imprenditore di successo e i commenti per la location da sogno scelta per trascorrere le vacanze di fine anno, Flavio Briatore si è ritrovato anche a leggere parole cattive nei confronti del piccolo Nathan Falco, il figlio avuto dalla ex moglie Elisabeta Gregoraci nove anni fa, con lui in Kenya nel Billionaire Resort di Malindi.

Le foto del bambino che sorride felice accanto al suo papà o che si tuffa in mare spensierato, sono state postate da Briatore sul suo profilo Instagram, riscuotendo svariati commenti alcuni dei quali particolarmente offensivi.

In particolare, uno scatto di Nathan Falco mentre prende lezioni di surf in compagnia di due istruttori di colore, impegnati a tenere in equilibrio la tavola, ha suscitato la reazione di chi ha pensato bene di puntare sulla forma fisica del bambino definito “ciccione”, “un grassone che deve perdere peso” e aggiungendo anche il ‘suggerimento’ “magari un po’ di movimento a sto ragazzino piuttosto che i poveri tutto fare schiavizzati no eh?”.

Gregoraci e Briatore di nuovo insieme per Natale: "Per Falco siamo ancora una famiglia"

#surfing #billionaireresortmalindi #funny #kenya🇰🇪

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio) in data:

Briatore risponde a chi insulta il figlio: “Poveretti”

Davanti a insulti così pesanti e decisamente irrispettosi verso un bambino, Briatore non ha potuto fare a meno di replicare.

“I commenti stupidi sui bambini sono fatti da sfigati rancorosi e gelosi che non sono stati capaci di crearsi un lavoro. Poveretti”, ha scritto l’imprenditore che così ha suscitato il plauso dei follower che in quelle parole hanno riscontrato un’invidia e una cattiveria tale da non avere alcun tipo di giustificazione.

Leggi tutte le notizie di Gossip

Guarda anche

Briatore a L'Aria che tira: serve una dittatura a termine

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Italia nessuno prende decisioni, e servirebbe "una dittatura a termine", come in America, dove Obama comanda e può essere confermato una volta sola, e il potere legislativo ha pochi margini di intervento sui provvedimenti del governo di Washington

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Tina Cipollari pazza d'amore, regalo super lusso per i 50 anni di Vincenzo Ferrara (FOTO)

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • A più di un milione di italiani è in arrivo questa cartolina dal Fisco

Torna su
Today è in caricamento