Carmen Di Pietro insulta una ragazza con endometriosi: “Non sei degna di essere donna”

E’ polemica per le dichiarazioni con cui la ex gieffina ha offeso un’ascoltatrice del programma su RadioGlobo che raccontava la sofferenza causata dalla malattia. Il commento della Fondazione Italiana Endometriosi

Carmen Di Pietro (Instagram)

“Se con il ciclo non vai a lavoro non sei degna di essere donna”: questa è una delle affermazioni con cui Carmen Di Pietro, durante un dialogo diventato subito lite con un’ascoltatrice del programma radiofonico ‘The Morning Show’ su RadioGlobo, ha sminuito la gravità dell’endometriosi, patologia di cui la donna raccontava di essere affetta.

Carmen Di Pietro attacca una donna con endometriosi: la lite in radio

L’acceso diverbio è nato quando la donna ha raccontato di soffrire di una forma di endometriosi talmente acuta da non riuscire ad andare a lavorare, ed è stato allora che Carmen Di Pietro ha iniziato a inveirle contro. “Ci sono le pillole… Ci stanno i medici, ti devo pagare io se non vai a lavorare? Questa è matta!”, ha affermato; “Ho delle emorragie che durano cinque giorni. Sono stata anche operata! Pensi che non vado dai medici, cretina?", è stata la risposta dell’ascoltatrice 30enne, offesa da insulti e dichiarazioni che sui social sono state fermamente condannate dagli utenti furiosi per un attacco così superficiale.

(Di seguito, l'audio della lite)

Bufera su Carmen Di Pietro: la dichiarazione della Fondazione Italiana Endometriosi

Le parole con cui Carmen Di Pietro ha apostrofato la donna con endometriosi hanno scatenato una polemica accesa sui social e anche la Fondazione Italiana Endometriosi che, tra le altre attività, si impegna a diffondere una corretta informazione sulla malattia, ha voluto dire la sua sulla questione attraverso un post pubblicato su Facebook.

“In riferimento ai fatti accaduti su Radio Globo esigiamo delle scuse ufficiali da chi ha trattato un argomento delicato con totale insufficienza e disinformazione”, si legge: “Se si fa comunicazione bisogna informarsi correttamente. L’endometriosi è una malattia grave, l’ignoranza è molto più grave dell’endometriosi”. A commento dell’audio delle dichiarazioni di Carmen Di Pietro, la Fondazione ha poi aggiunto: “Solo in Italia ci sono 3 milioni di donne che soffrono di endometriosi. Da più di dieci anni siamo impegnati nella ricerca per trovare una cura a questa patologia. Non si tratta di comuni dolori da ciclo, ma di una malattia grave per cui non basta prendere una pillola di antidolorifico e andare al lavoro”.

Cos'è l'endometriosi

Come spiega il sito endometriosi.it, l'endometriosi è una malattia cronica che colpisce le donne in età fertile. E’ determinata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero che solitamente dovrebbero trovarsi all’interno di esso. Questa anomalia determina nel corpo infiammazione cronica dannosa per l’apparato femminile, che si manifesta tramite forti dolori e sofferenze intestinali. I principali sintomi dell’endometriosi sono caratterizzati da dolori molto intensi durante il periodo mestruale e premestruale (dismenorrea) e nel periodo dell’ovulazione, insieme a dolori pelvici cronici, dolore nei rapporti sessuali, stanchezza fisica cronica. In una bassa percentuale dei casi l’endometriosi può essere asintomatica. La terapia oggi riconosciuta come più immediata ed efficace è l’asportazione tramite intervento chirurgico dell’endometrio in laparoscopia, senza intaccare l’apparato genitale riproduttivo della paziente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 28 gennaio 2020

  • In arrivo il bonus Tari: come funziona lo sconto sulla bolletta dei rifiuti

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento