Achille Lauro: "Gay o etero? Lo lascio al caso"

Il rapper risponde così a chi gli chiede del suo orientamento sessuale

Achille Lauro

Il trasformismo di Achille Lauro a Sanremo ha conquistato chiunque, ma anche fatto discutere (e chiacchierare). Dopo i suoi travestimenti e il bacio con il chitarrista Boss Doms, in molti si sono fatti domande sul suo orientamento sessuale. Domande che lui non si pone nemmeno, come ha risposto ad Aldo Cazzullo in un'intervista per il Corriere della Sera.

Etero, gay o fluido? "Questo lo lascio al caso" taglia corto il rapper, quasi a voler rispondere con le parole della sua canzone, 'Me ne frego'. Va a fondo, invece, riguardo alla sua famiglia e al suo passato: "Non mi è mancato nulla. Mio padre si chiama Nicola De Marinis, è stato professore universitario e avvocato, ha scritto quattro libri, per meriti insigni è diventato consigliere della Corte di Cassazione. Nonno Federico era prefetto di Perugia, l’altro nonno ha combattuto nella seconda guerra mondiale: si chiamava Archimede Lauro Zambon. Sono nato a Verona perché lì abitava la famiglia di mia mamma, Cristina, originaria di Rovigo, ma sono cresciuto a Roma".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Casa nostra era sempre piena di ragazzi presi in affido. Sono sempre stato abituato a condividere", racconta ancora. Le voci sul carcere, invece, sono false. Achille Lauro non nega di aver avuto un passato difficile, ma chiarisce: "Non sono mai stato in galera. Pure questa voce fa parte della leggenda. Ho avuto abbastanza amici incasinati da capire quello che non volevo diventare. Amici reduci da dipendenza o da sbagli adolescenziali, che entravano e uscivano per cose fatte da ragazzini. Vengono a intervistarmi e poi scrivono 'Lauro spaccia', al presente, 'Lauro ruba', al presente. Sono cresciuto in un ambiente difficile, in mezzo a persone problematiche. Ma Sanremo è il frutto di quindici anni di impegno. Se avessi buttato il tempo in queste sciocchezze non sarei qui. Canto per dire ai ragazzi di non sprecare il loro tempo: prima capisci quello che vuoi fare, prima arrivi al successo. E il successo non è la fama, è la riuscita del proprio percorso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la fidanzata di Dybala rompe il silenzio: "Tosse e dolori al corpo, sensazione perenne di disagio"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Domenica In, Roby Facchinetti annulla l'ospitata: "Bergamo è la mia città, sono devastato dal dolore"

  • Coronavirus, quale mascherina bisogna usare

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, addio alla mamma di Piero Chiambretti

Torna su
Today è in caricamento