Elodie, un'infanzia difficile: "A casa c'era violenza"

Cresciuta in una delle più complesse periferie di Roma, poi trasferita a Lecce, la cantante ha imparato presto a difendersi da sola

Elodie

"Ho avuto un'infanzia particolare" così Elodie, in un'intervista a Vice, parla del suo passato difficile. Cresciuta al Quartaccio, uno dei quartieri più periferici di Roma, poi trasferita a Lecce, la cantante non dimentica quegli anni: "I miei si sono separati che io ero molto piccola e c'era violenza a casa. Cercavo di proteggere mia sorella più piccola. I miei genitori hanno pensato a come ricominciare la loro vita al di là del fatto di essere genitori. Io sono stata molto incazzata con la mia famiglia".

Un rapporto difficile quello con i genitori, che spesso ha sentito assenti: "A 14 anni potevo tornare pure alle 6 del mattino e nessuno mi diceva niente". A Lecce uno dei suoi primi lavori, la cubista: "Era il lavoro che faceva mia madre, che quando l'ho scoperto mi sono incazzata. Pensavo che era un lavoro da donna poco di buono". Lì ha imparato a difendersi da sola quando allungavano le mani: "Io so coatta, ho spaccato mani, telefoni. La borgata mi è servita".

Poi è arrivata la musica, grazie ad 'Amici', dopo un pesante no ricevuto qualche anno prima a 'X Factor': "Facciamo finta che i talent siano quartieri: i Parioli e il Quartaccio. Amici è la casa popolare, X Factor è il talent chic".

Nata ai bordi di periferia. Mi sono raccontata a @noiseyit 🖤 Trovate il link del video nelle mie storie #thisiselodie

Un post condiviso da Elodie (@elodie) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

  • Patrizia Mirigliani: "Ho denunciato mio figlio, non avevo scelta"

Torna su
Today è in caricamento