Maria De Filippi parla dell'adozione del figlio Gabriele: "Il giorno prima ero terrorizzata"

Tra loro un legame fortissimo. Imparare a diventare madre è stato un percorso difficile per la conduttrice ma pieno di gioie

Maria De Filippi e il figlio Gabriele qualche anno fa

Regina della tv e mamma innamorata. Maria De Filippi si racconta senza filtri in un'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, parlando anche della decisione, presa insieme a Maurizio Costanzo, di adottare. Nel 2002 arrivò a casa Gabriele, che allora aveva 10 anni: "Ho avuto tantissima paura, il giorno prima di conoscerlo ero terrorizzata".

Un percorso lungo e con qualche ostacolo, soprattutto dentro se stessa: "Quando la prima volta ho visto la sua foto mi sono detta: 'Adesso cosa faccio se non sono capace?'. Non si nasce madri, si impara con il tempo e si cresce insieme". E insieme sono cresciuti, anche professionalmente. Da qualche anno, infatti, Gabriele lavora con lei: "Ogni tanto mi arrabbio quando non è puntuale. Non lo riprendo io ma ci sono persone deputate a farlo. Quando non si svegliava al mattino per andare al lavoro lo svegliavo, adesso non lo sveglio più perché è giusto che prenda un cazziatone".

Infine sul matrimonio con Costanzo: "E' durato più di tutti gli altri perché io ho rispettato il suo lavoro. A un certo punto ho iniziato a lavorare come lui perché era l'unico modo per stare con lui, lo guardavo e pian piano ho imparato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

  • La giornalista Rosanna Sapori trovata morta nel lago d'Iseo

Torna su
Today è in caricamento