Max Biaggi: "Ho avuto paura di non farcela"

L'ex pilota racconta per la prima volta a Verissimo il terribile incidente dello scorso giugno in cui ha rischiato di perdere la vita

Max Biaggi in ospedale, accanto a lui Bianca Atzei

Non si è ancora ripreso al 100%, ma semplicemente poter camminare a abbracciare i suoi affetti più cari è tutto per Max Biaggi. L'ex pilota racconta per la prima volta in un'intervista televisiva il terribile incidente sulla pista di Latina, il 9 giugno scorso, in cui ha rischiato di perdere la vita.

"E' stata una grande battuta d'arresto - ha rivelato a Verissimo - Doveva essere una cosa risolvibile abbastanza velocemente, invece, purtroppo, sono stato operato la prima volta, poi la seconda e nessuno mi dava un chiaro segnale di quale doveva essere il mio percorso. Mi sono sentito un po' smarrito. E poi, proprio adesso, dopo tanti anni, quando praticamente avevo smesso la mia carriera da professionista". 

Ha avuto paura di non farcela: "Un pochino sì perché quando il primario mi ha detto che in questo tipo di trauma su 100 persone 80 non ce la fanno, non è che mi ha dato una mano, però è stato onesto. Non ero preparato a questo tipo di messaggio, è stato il gelo, una doccia fredda. Non è stata una cosa da ricordare, ma fondamentalmente è stato un momento di svolta". 

Accanto a lui, ogni giorno, la compagna Bianca Atzei, fondamentale in questo momento difficile: "C'era anche nel momento dell'incidente, era proprio lì. Inoltre, quando stavo in ospedale, i medici non potevano mai dire quello che stava succedendo in forma scientifica, si prendevano sempre un po' di margine. L'unica fonte all'esterno che poteva dire qualcosa era Bianca. Di comune accordo lei comunicava e faceva una specie di diario".

"Oggi sto meglio - ha spiegato ancora Biaggi - Avevo perso almeno 5 chili, ero teso e non avevo più forze. Ora ho anche riacquistato un po' l'equilibrio, anche se non è ancora come prima. Posso condurre una vita abbastanza normale. Non posso ancora andare in macchina, perché i sobbalzi, i movimenti laterali e le curve mi danno fastidio. Ma per fortuna posso uscire e camminare. Mi manca ancora la resistenza, mi affatico facilmente. Sono come un bimbo che comincia a camminare, ma sono già a buon punto e rispetto a come stavo prima, ogni giorno è un regalo". 

Max Biaggi è una persona nuova, l'incidente lo ha cambiato profondamente. E' lui stesso a spiegare come si cambia dopo un'esperienza del genere: "Sei pronto al cambiamento e vorresti fare tante cose che magari non hai mai fatto. Tra queste, mi piacerebbe fare il giro d'Italia in bici e scoprire tutte le cose belle del nostro paese, anche se è una cosa che non ha molto senso, visto che si tratta di fare più di 3000 chilometri. Quello che vorrei fare, sinceramente, è stare molto di più vicino alla mia famiglia e apprezzare le persone che mi hanno sempre voluto bene".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Accordo Pd-5 Stelle, cosa dicono i numeri

  • Politica

    Di Maio soffoca il dissenso dei 5 stelle e propone al PD di "cancellare" Berlusconi

  • Cronaca

    Terrorismo, arrestato migrante a Napoli: "Dovevo lanciarmi con l'auto sulla folla"

  • Citta

    Orrore a Vieste, 25enne assassinato sotto casa: torna l'incubo della mafia del Gargano

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2018, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Bollo auto, c'è la svolta: esenzione per tre anni (ma non per tutti)

  • "Cerchiamo personale, si arriva a 1800 euro di stipendio: non troviamo nessuno"

  • Lotto, puntata folle (da 50 euro): giocatore fa terno e sbanca

  • In pensione a 61 anni e 7 mesi, il tempo sta per scadere: chi ha diritto al beneficio

  • Amici, Heather Parisi: "Qualcuno fermi questo gioco al massacro prima della tragedia"

Torna su
Today è in caricamento