homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Avvenia, Italia terza in Europa per taglio emissioni CO2

Il player italiano leader della white economy e dell'efficienza energetica ha stilato una graduatoria dei Paesi dell'Ue che hanno tagliato in maniera più considerevole le emissioni di CO2. L'Italia si colloca al terzo posto

Foto askanews

Ancora in calo le emissioni di gas climalteranti nei paesi dell'Unione Europea. A metterlo in evidenza è Avvenia che, considerando i valori delle emissioni di gas a effetto serra del 2011 e calcolando le proiezioni per il 2016, ha stilato una graduatoria dei Paesi dell'Ue che hanno tagliato in maniera più considerevole le emissioni di CO2.

Le proiezioni per il 2016 di Avvenia mettono così in evidenza una riduzione delle emissioni per l'Italia del 20% rispetto a 6 anni fa. Il nostro Paese si colloca infatti al terzo posto in Europa dietro, a sorpresa, alla Grecia con un taglio delle emissioni del 25% e all'Ungheria con un taglio del 22,5%.

Tra i paesi più industrializzati il nostro Paese è primo assoluto, poiché gli altri si collocano molto indietro in questa graduatoria, con performance addirittura negative, come nel caso della Francia che si colloca al ventitreesimo posto con un aumento delle emissioni del 2,2%, della Germania ventiseiesima con un aumento delle emissioni del 7% e del Regno Unito che, con un aumento delle emissioni del 9,3%, è ventisettesimo.

Ottime performance dunque per l'Italia dove, secondo le analisi di Avvenia, anche il consumo finale di energia si conferma tra i più bassi in Europa e nel mondo. Il valore pro-capite nel nostro Paese è infatti pari a 2,4 tonnellate equivalenti di petrolio (Tep), mentre nel Regno Unito questo valore sale a 3 Tep, in Francia a 3,7 Tep e in Germania addirittura a 3,8 Tep.

In Italia, mette in rilievo Avvenia, sono state implementate misure tra le più efficaci al mondo per il miglioramento dell'efficienza energetica. "Se l'Italia è sul podio europeo per la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra è dunque merito delle aziende che hanno puntato sull'efficienza energetica", è il commento dell'ingegner Giovanni Campaniello, fondatore e amministratore unico di Avvenia.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Terremoto, Grillo rompe la tregua: "Dal governo solo pannicelli caldi"

    • Cronaca

      Ricostruzione, Renzi avverte l'Europa: "Quel che serve lo prendiamo"

    • Cronaca

      Terremoto Norcia: video esclusivo di una casa distrutta dal sisma

    • Video

      La casa di legno di sette piani che resiste ad una scossa 7.2

    I più letti della settimana

    • L'ultimo regalo di Obama? La più grande riserva marina del mondo

    • In Trentino la prima casa e il primo asilo italiani a impatto zero 

    • Inquinamento, la plastica dal mare finisce nel piatto: è allarme anche per la salute

    • Autostrade per le biciclette, a che punto siamo in Europa

    • Mobilità elettrica, a Lampedusa la colonnina di ricarica più a Sud d'Italia

    • Il clima cambia, i ghiacciai si sciolgono: parte la missione "Ice memory"

    Torna su
    Today è in caricamento