Ecco Biosphera 2.0, la casa ad energia zero tutta italiana

Installata ai piedi del Monte Bianco, l'abitazione farà un tour internazionale di 12 mesi. Obiettivo: testare l’autonomia energetica e il benessere di chi vive in un ambiente all’avanguardia come questo. In Italia sarà possibile ammirarla ad Aosta, Milano, Rimini, Torino e Lugano

Una casa, di 25 mq, provvista di tutti i servizi per vivere - illuminazione a led, cucina a induzione, elettrodomestici, riscaldamento e raffrescamento, zona giorno, zona notte, bagno e centrale tecnica - progettata e costruita mettendo al centro l’uomo e i suoi parametri vitali e studiando le reazioni del nostro organismo al variare delle condizioni climatiche esterne. Questa è Biosphera 2.0, un modulo abitativo energeticamente autonomo e a misura d'uomo, costruito adottando le migliori tecnologie disponibili e in grado di produrre tutta l'energia necessaria per viverci. Quello che nel gergo tecnico si definisce una casa attiva. Per riscaldare l'abitazione, nel caso in cui la temperatura dovesse andare giù, basta pedalare su una cyclette: ha spiegato Mirko Taglietti, Ceo di Aktivhaus, in occasione dell'inaugurazione avvenuta ieri "è possibile usare il corpo umano per uno scambio di energia e con un'ora di cyclette la temperatura si può alzare di due gradi".

Il tour. Installata ai piedi del Monte Bianco, l'abitazione è pronta per fare un tour internazionale di 12 mesi che permetterà a chi lo vorrà di testare l’autonomia energetica e il benessere di chi vive in un ambiente all’avanguardia come questo. In Italia sarà possibile ammirarla ad Aosta, Milano, Rimini, Torino e Lugano. Durante questo anno verranno effettuate delle misurazioni e raccolti i dati sull’energia, sulla fisiologia umana e sulla progettazione biofilica proprio al fine di testare il livello di benessere che una casa così dà agli esseri umani che la abitano.

Obiettivo del monitoraggio: Biosphera 2.0 dovrà garantire - anche in condizioni ambientali estreme, in modo autonomo e senza alcun ricorso a una rete di energia esterna - una temperatura confortevole dell’aria compresa tra i 21° C in inverno e i 25° C in estate. 

Il progetto è tutto italiano. Biosphera 2.0 è promossa da enti di ricerca come il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e l’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste, da istituti e agenzie che presiedono a standard energetici e produttivi di qualità come ZEPHIR – Passivhaus Italia, Minergie e PEFC per la gestione sostenibile delle foreste, e da società come Aktivhaus e Vallée d’Aoste Structure.