Riqualificazioni, l'ecobonus 2015 è operativo: come richiedere le detrazioni fiscali

Pubblicata dall'Enea la lista della documentazione necessaria per ottenere la detrazione

Con la legge di Stabilità, l'ecobonus è stato prorogato anche per l'anno 2015. Chi riqualifica dal punto di vista energetico il proprio patrimonio edilizio può quindi detrarre del 65% i costi dal fisco. Questo si sapeva già, la novità è che l'Enea qualche giorno fa ha pubblicato una nota dove spiega che documentazione bisogna presentare per ottenere l'agevolazione e come presentarla; l'ecobonus da aprile è diventato operativo. E', infatti, proprio l'Enea,  che svolge anche un ruolo di assistenza tecnica agli utenti, il soggetto incaricato dalla legge, a cui inviare la documentazione obbligatoria per fruire delle detrazioni.

Per quali tipi di interventi si può richiedere. La legge di Stabilità ha allargato l'ecobonus anche agli interventi di posa in opera di schermature solari e all'istallazione di impianti dotati di generatore di calore alimentati a biomasse combustibili. Tutti gli interventi possibili

Come presentare domanda. La documentazione deve essere inoltrata per via telematica. Le richieste di detrazione relative ad interventi di riqualificazione energetica ultimati nel 2015 devono essere trasmesse attraverso il sito Finanziaria2015 mentre le richieste relative ad interventi ultimati nel 2014 devono essere trasmesse attraverso il sito Finanziaria2014

A partire dal 1° gennaio 2016, l’ecobonus scenderà dal 65% al 36%, quindi per usufruire della detrazione maggiore le ristrutturazioni devono essere concluse entro i prossimi nove mesi.