Clima: Roma crocevia di esperti, grande attesa anche per l'enciclica del Papa

Oggi il colosso petrolifero ExxonMobil ha fatto visita in Vaticano, dove Papa Francesco sta lavorando ad un'enciclica sul clima. Domani il premio Nobel per la Pace Gorbaciov inaugura il Symposium on Climate Change che fino a venerdì 29 riunirà nel Tempio di Adriano venti grandi esperti

A Roma si discute di cambiamenti climatici. Oggi, fa sapere il Wall Street Journal, il colosso petrolifero ExxonMobil ha inviato in Vaticano uno dei propri lobbisti per illustrare la posizione dell'azienda americana a Papa Francesco che di recente annunciato la pubblicazione di un'enciclica sul clima. Domani a Roma arriva anche il premio Nobel per la Pace Gorbaciov per partecipare al Symposium on Climate Change che adrà avanti fino a venerdì 29 nel Tempio di Adriano. In vista della conferenza internazionale di fine anno a Parigi, il cui obiettivo sarà quello di limitare il riscaldamento terrestre a due gradi Celsius rispetto ai livelli pre-industriali, il dibattito sul tema si accende

C'è fermento nel settore petrolifero dove, fa sapere sempre il Wsj Total, Saudi Aramco, Eni, BG PLC, Shell e altre aziende hanno creato un gruppo industriale con il compito specifico di far sentire la propria voce nel dibattito sul clima, cercando anche di coinvolgere altre aziende internazionali del settore del petrolio e del gas. E c'è grande attesa soprattutto tra le associazioni ambientaliste anche per quanto, a fine giugno, il Papa scriverà nell'enciclica.

Greenpeace ha già espresso a Papa Francesco "la più sincera gratitudine per le iniziative che il Pontefice sta prendendo 'a difesa del clima globale, assunte anche in vista dell’annunciata Enciclica'. Ad aprile in Vaticano si è tenuta una conferenza sul tema dei cambiamenti climatici, "i cui effetti  - si legge nella lettera - già colpiscono milioni di persone, specialmente tra i poveri: i più vulnerabili e i meno responsabili del riscaldamento globale”. 

“È per questo Sua Santità - scrive il Direttore Esecutivo di Greenpeace Italia, Giuseppe Onufrio - che le chiediamo di rivolgere un appello a tutti i governi e ai leader dell’industria perché s’impegnino concretamente nella direzione del contrasto al riscaldamento globale, per un sistema energetico basato al cento per cento sulle fonti rinnovabili, che sia accessibile a tutte le persone nel Pianeta”. 

Domani a Roma . Venti grandi esperti di temi legati all'ambiente e al cambiamento climatico, tra cui l'emissario della Casa Bianca e consulente personale di Barack Obama, Bill Ritter, ed il mediatore Onu per il Climate Change, Martin Lees, oltre ai più autorevoli rappresentanti di nazioni, organizzazioni, enti di ricerca. Il Symposium favorirà lo scambio di idee tra oltre venti importanti personalità impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici, allo scopo di individuare soluzioni condivise sulle misure concrete da adottare per ridurre le emissioni di Co2 e impegnare tutti i partecipanti al Vertice Onu sull'Ambiente di Parigi, COP21 a firmare un protocollo di intesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 27 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 25 febbraio 2020

  • Sgarbi: “Berlusconi mi ha raccomandato anche te”. E Barbara d’Urso furiosa lo caccia dallo studio

Torna su
Today è in caricamento