Emergenza smog, il governo presenta "la cura del ferro": 9 miliardi per le ferrovie

A dare la notizia il ministro dei Trasporti Graziano Delrio. I fondi, già stanziati, verranno ridistribuiti cercando di porre un’attenzione particolare agli interventi sulle reti regionali e locali in favore degli spostamenti dei pendolari. Si comincia da quella romana

La cura contro l'inquinamento, per il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, consiste nel potenziare la rete di trasporti su ferro. Per questo il Governo ha deciso di investire ben 9 miliardi di euro, già stanziati con le Leggi di Stabilità 2015 e 2016 e con il decreto “Sblocca Italia”.

La nuova strategia, è stata presentata ieri mattina dall'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato italiane Renato Mazzoncini, dall’amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana Maurizio Gentile e dal ministro e punta su "maggiore sicurezza, tecnologie di ultima generazione sui treni, nelle stazioni e lungo le linee, qualità e comodità per i viaggiatori, rapidità nei collegamenti, ma soprattutto un’attenzione particolare agli interventi sulle reti regionali e locali in favore degli spostamenti pendolari, e a ogni tipo di investimento utile a trasferire il trasporto merci dalla gomma al ferro".

I pendolari italiani potranno tirare dunque un sospiro di sollievo? Solo qualche giorno fa Legambiente, insieme a Federconsumatori, Movimento in Difesa del Cittadino, Cittadinanzattiva, Rete della conoscenza, Comitato pendolari siciliani, Comitato pendolari Orte, Comitato pendolari della Roma Lido, Comitato pendolari ferrovia Roma Nord, ha deciso di lanciare una petizione rivolta proprio al Governo per chiedere 1000 treni per i pendolari. Dal recente rapporto Pendolaria era infatti emersa un'Italia ancora a due diverse velocità: nell'estremo Sud la situazione è disastrosa mentre va decisamente meglio da Salerno in sù. 

Sarà la volta buona per unire il Belpaese, oltre che per combattere lo smog? Vedremo. Non c'è ancora abbastanza chiaretta sulle tratte dove si interverrà. Quel che è certo è tra gli interventi previsti c'è la Roma-Lido. "La disponibilità di investimenti per Rfi ci darà la possibilità di aiutare i grandi nodi urbani a partire da quello romano" ha spiegato il ministro. Martedì l'incontro con Zingaretti che così ha commentato la notizia: "Sarà svolta storica".

Tutte le informazioni su Romatoday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazione al 110%, dalle seconde case agli infissi: cosa prevede il decreto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 19 maggio 2020

  • Si allontana la data del "contagio zero": le nuove stime, regione per regione

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Benzina e diesel, brutte notizie al distributore per gli automobilisti

  • Pensioni di giugno, il pagamento arriva in anticipo (ma non per tutti)

Torna su
Today è in caricamento