Boom di cannabis legale: la campagna di "Flower Farm" e la raccolta di fondi su "CrowdFundMe"

Tra i principali attori italiani del settore, dopo aver realizzato nei primi quattro mesi del 2020 lo stesso fatturato del 2019 (circa 2,5 milioni di euro) e aver incrementato del 400% le vendite nel solo mese di aprile, per effetto della quarantena, ora cerca nuovi finanziamenti sulla nota piattaforma di crowdfunding

Il business della cannabis legale, nonostante l’impatto del Covid-19, continua a registrare grandi numeri. E così "Flower Farm", tra i principali attori italiani del settore, dopo aver realizzato nei primi quattro mesi del 2020 lo stesso fatturato del 2019 (circa 2,5 milioni di euro) e aver incrementato del 400% le vendite nel solo mese di aprile, per effetto della quarantena, ora cerca nuovi finanziamenti su "CrowdFundMe", unica piattaforma di Crowdinvesting quotata a Piazza Affari.

"Flower Farm" è un’azienda che copre, con produzione e distribuzione, l’intera filiera dei prodotti a base di Cannabis legale ad alto contenuto di CBD, principio attivo riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale per i suoi potenziali effetti rilassanti, anti-convulsivanti, anti-distonici, antiossidanti e antinfiammatori. La capacità produttiva di "Flower Farm" si estende per tutta la penisola, partendo dalla Lombardia, dove la società detiene oltre 1.000 metri quadrati di spazio indoor (in provincia di Varese), fino alla Puglia dove è presente con 20 ettari di spazio outdoor e greenhouse (serra) che le permettono di produrre più di 10 tonnellate di materia prima all’anno. A questi spazi si aggiungono tutti i terreni messi a disposizione da coltivatori, dislocati in varie Regioni. 

La materia prima viene raccolta a mano e lavorata, senza l’uso di additivi chimici, per offrire al cliente una gamma di prodotti destinata a uso cosmetico, alimentare, ricreativo e sportivo e poi distribuita in negozi monomarca, presenti in Italia e Spagna, online, in farmacie, parafarmacie ed erboristerie e tramite una rete di 750 rivenditori in tutta Europa. Prodotti che sono stati studiati e sviluppati in collaborazione con il laboratorio galenico diretto dal Dott. Marco Ternelli - tra i più importanti esponenti italiano del mondo della cannabis e consigliere presso SIRCA (Società Italiana Ricerca Cannabis) - testati clinicamente, certificati e inseriti nelle due principali banche dati farmaceutiche italiane: Codifa e Farmadat) e, da qualche mese, venduti, oltre che nelle farmacie, anche in diversi centri italiani della terapia del dolore. 

"Flower Farm", che copre quasi tutto il mercato europeo, lavora anche con artisti di fama internazionale provenienti dal mondo della musica, dell’arte e della moda, come dj, rapper, tattoo designer e influencer, per i quali realizza delle linee personalizzate. Nata nell’agosto del 2017, l’azienda è passata dai 72mila euro di fatturato del primo anno di attività ai 2,5 milioni del 2019 (la stessa cifra totalizzata nei primi 5 mesi dell’anno in corso), con una stima di 7 milioni per il 2020. 

Secondo un’analisi di "Marketsandmarkets" il mercato della Cannabis dovrebbe crescere dai 10,3 miliardi di dollari del 2018 a 39,4 nel 2023. In Italia, il giro d’affari della sola parte agricola è di circa 40 milioni di euro, mentre, per il mercato finale, considerando tutti i possibili usi, oscilla tra i 7,3 e i 30 miliardi di euro potenziali per prossimi dieci anni, secondo una ricerca della società londinese Prohibition Partners. Numeri e previsioni che portano "Flower Farm" a ritenere che il nostro Paese possa presto divenire il centro produttivo di Cannabis più grande d’Europa, non soltanto per il mercato interno, ma anche quello internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fondi raccolti nella campagna di equity crowdfunding su "CrowdFundMe", che punta a un obiettivo minimo di 300mila euro e a uno massimo di 1,2 milioni saranno utilizzati per l’ampliamento dei siti produttivi, della gamma dei prodotti per il segmento cosmetico e sportivo, per il lancio delle linee food e petfood, l’apertura di nuovi sedi estere e la creazione di laboratori d’estrazione. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 30 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 2 luglio 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: le ultime novità sul maxi sconto per chi acquista un veicolo

  • Arriva il "bonus nonni" (e parenti): soldi a pioggia per chi accudisce i nipoti, ecco come funziona

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

  • Coronavirus, l'indice di contagio scende sotto l'1 ma ''l'attenzione resta alta''

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento