Cinque cose da sapere sul peperoncino

Una “droga” rossa e piccante, capace di esaltare il gusto e accendere il desiderio. In cucina dà vigore ai sapori e non conosce limiti. Il peperoncino è l’ingrediente incontrastato nelle ricette della cucina nazionale e internazionale: con il suo sapore pungente porta una ventata di vigore, energia e benessere fisico

Che cibo e sesso siano strettamente legati non è una novità. In particolare se parliamo di peperoncino. la spezia “piccantissima” è conosciuta, oltre per il suo carattere deciso a tavola, anche per le sue proprietà afrodisiache. Questo è dovuto alla presenza della “capsaicina” – principale responsabile della piccantezza –  che attiva i recettori del caldo presenti sulla lingua. Questa spezia, oltre a donare ai nostri piatti la gioia del colore e il piacere dei profumi intensi e ad essere un ottimo alleato sotto le coperte, è anche un’ottima erba curativa: migliora la circolazione, è un’eccellente cardio protettivo ed ha proprietà di vasodilatatore anticolesterolo. Tutti effetti che, pensandoci bene, hanno ripercussioni positive sul in cui mangiamo e sulle nostre performance sessuali.

Per capire in che modo questa spezia sia diventata protagonista incontrastata delle nostre tavole, il racconto parte da molto lontano. Il viaggio del peperoncino, in Europa, inizia infatti nel lontano 1514 quando Cristoforo Colombo, alla ricerca di una nuova via delle spezie, introdusse dall’America la nuova erba. Si narra che fossero gli indigeni del Messico e del Perù ad averla utilizzata per primi. Le tracce di peperoncini ritrovate nei siti messicani e peruviani sono la prova concreta che già 5mila anni prima della nascita di Cristo venivano coltivati. E già allora, ammesso e non concesso che non ne avessero compreso le proprietà afrodisiache, il peperoncino era considerato un erba curativa tanto da esser ritenuto sacro dalle popolazioni dei Maya e degli Inca.

CONTINUA A LEGGERE SU BRACIAMIANCORA.COM

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Dite anche che se si esagera.. la mattina al gabinetto te brucia er culetto

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terrorismo, 43 gli italiani morti dal 2003

  • Cronaca

    Esultavano per gli attentati e si proclamavano jihadisti: raffica di espulsioni

  • Mondo

    Barcellona, anche italo-argentina tra le vittime dell'attentato: morto bimbo di 3 anni

  • Cronaca

    Russia, 7 feriti in un nuovo attacco: Isis rivendica, morto l'attentatore

I più letti della settimana

      Torna su