Antonio Ricci al vetriolo: "A Insinna risponde il Gabibbo per restare tra pupazzi"

Dopo lo sfogo del conduttore di "Affari Tuoi", l'avversario spara a zero in una lettera aperta

Dopo un anno di insinuazioni e servizi che mettevano in dubbio la regolarità di "Affari Tuoi", Flavio Insinna è scoppiato e ha sfogato tutta la sua rabbia contro gli attacchi di "Striscia la notizia", nemico numero uno del suo programma. 

Il conduttore ci è andato giù pesante in un'intervista all'AdnKronos, puntando il dito contro Antonio Ricci. Il papà di "Striscia" però non è rimasto a guardare e in una lettera aperta è passato al contrattacco: "Volevano rispondere al rancoroso Flavio Insinna sia il Gabibbo sia il Tapiro d'oro, per mantenere tutta la discussione a livello di pupazzi. E' stato estratto a sorte il Gabibbo".

"Flavio Insinna è un rosicone - tuona il famoso pupazzo rosso, ergo Ricci - perché lunedì non è stato premiato agli Oscar TV della Rai, mentre noi sì e abbiamo fatto un figurone. Gli girano perché Striscia vince tutte le puntate con enorme vantaggio sul pubblico più pregiato, anche se alle 21 ha l'handicap di una interruzione pubblicitaria e lui comincia prima. Sul pubblico siamo in netta crescita anche rispetto alla stagione passata. Lui è invidioso perché noi siamo seguiti dai giovani e lui dal pubblico delle dentiere e da quelli che dormono davanti alla tv".

Nella lettera si insinuano ancora dubbi sul gioco, che tutte le sere arriva fino alla fine con i pacchi alti e che a fine anno il montepremi vinto è più o meno identico (circa 8 milioni di euro sia nella precedente stagione che in quella che si è appena conclusa).

"Perché Insinna, che fa tanto l'isterica ganassa, non si è mai battuto affinché i rappresentanti dei consumatori fossero presenti a controllare il determinante momento dell'accoppiamento premi-pacchi? - prosegue ancora - Come mai Massimiliano Dona dell'Unione Consumatori, che aveva documentato le taroccate di Affari Tuoi, non è più stato invitato in trasmissione, nonostante il tribunale gli avesse dato ragione? Striscia dimostra ogni sera che per cercare un brandello di verità bisogna andare per strada, prendere anche delle botte, ricevere anche delle denunce. Invece Affari Tuoi, in onda sul servizio pubblico, illude che nella vita, senza possedere alcuna abilità, sia sufficiente aprire un pacco, accompagnato dalla musichetta giusta, per risolvere i problemi".

La sarcastica battuta finale poi non poteva mancare: "Mi tolga un'altra curiosità, ma lei è amico di Bastianich?".