"Bruno Arena è morto": l'annuncio shock di Rtl 102.5 smentito da Cavallari

Max Cavallari, il grande amico di Arena, commenta: "Ringraziamo RTL 102.5 di aver dato notizia della morte di Bruno perchè così gli ha allungato la vita"

La redazione di Rtl 102.5 ha annunciato la morte di Bruno Arena, il comico dei Fichi d'India, ricoverato da giorni al San Raffaele di Milano a causa di un'emoraggia cerebrale. Il pubblico del network si è immediatamente allertato, mentre la notizia ha fatto presto il giro del web. Non sappiamo se definirlo un assurdo errore giornalistico, fatto sta che le condizioni di Bruno sono stazionarie, quindi nelle ultime ore non sono peggiorate né migliorate. Assolutamente infondata la notizia shock della sua morte, diffusa da Rtl 102.5, e commentata così da Max Cavallari, il grande amico di Arena: "Ringraziamo RTL 102.5 di aver dato notizia della morte di Bruno perchè così gli ha allungato la vita".

Come se non bastasse, incomprensibilmente sono comparsi su Facebook dei profili fake, che si spacciano per quello privato di Cavallari, profili dai quali partono notizie false sulle condizioni di Arena e per i quali è stata chiesta l'immediata chiusura. Intanto l'ufficio stampa, al quale si associano la famiglia di Bruno e il suo manager, chiedono rispetto per l'angoscia mista a speranza, che stanno provando negli ultimi giorni: "Mi auguro che coloro che speculano sulle disgrazie altrui si rendano conto del dolore che questi atti possono creare e cessino immediatamente".

Intanto messaggi di solidarietà e conforto si diffondono sul web nel tentativo di manifestare la loro totale vicinanza a Bruno e alla sua famiglia, perché per fortuna c'è gente che, oltre un cuore, ha anche una testa.