"Metta via la pistola": Buonanno armato in diretta tv

Il sindaco leghista di Borgosesia Gianluca Buonanno si è presentato in collegamento su Sky tg24 con una pistola in mano. Pochi giorni fa aveva detto di voler "finanziare" i cittadini del suo comune per aiutarli a comprare un'arma

Ha mostrato una pistola in diretta tv e poco prima che il collegamento venisse volontariamente interrotto si è giustificato dicendo: "Tranquilli, è scarica". E' successo su Sky Tg24 e il protagonista è l'eurodeputato e sindaco leghista di Borgosesia (provincia di Vercelli) Gialuca Bonanno.

Doveva parlare della sua "proposta" per un contributo di 250 euro per chi compra una pistola. E quindi ha pensato di mostrarne una in diretta televisiva. In studio inorridiscono e la conduttrice dello spazio, Federica De Sanctis, lo invita più volte a non mostrare la pistola. Dopo pochi sencondi il collegamento viene oscurato e la De Sanctis si scusa con gli spettatori. 

GUARDA IL VIDEO: BUONANNO "ARMATO" IN DIRETTA TV

Buonanno aveva parlato del “bonus pistola” alcuni giorni fa, dopo il dibattito sulla legittima difesa sollevato dall’omicidio di Vaprio d’Adda, un comune in provincia di Milano, dove nella notte un pensionato di 65 anni ha ucciso un ladro che era entrato in casa sua. Buonanno aveva detto di voler dare 250 euro ai suoi cittadini, "pari a circa il 30% del costo di un arma da fuoco".

Le sue dichiarazioni, fatte a Repubblica, erano chiare: "Ho deciso di costituire nel Comune di cui sono sindaco, Borgosesia, un fondo per incentivare l’acquisto da parte dei cittadini di una pistola. Voglio aumentare la capacità di difesa e la sicurezza dei miei concittadini. Ho parimenti richiesto alla Commissione Europea di costituire un fondo analogo affinché anche da Bruxelles possa arrivare un sostegno economico per la difesa dei cittadini. Il governo, con le sue leggi svuota-carceri, privilegia come sempre chi delinque anziché tutelare e difendere gli italiani onesti"

Il giornalista Emiliano Liuzzi, anch'egli in collegamento con Sky in quel momento, ha condannato il gesto: "E’ la prima volta nella storia che un parlamentare, eletto in Italia o Europa, fa una cosa del genere. Chiamarla provocazione è riduttivo. Buonanno rappresenta le istituzioni, è sindaco da vent’anni del suo paese, ha fatto carriera nella Lega a suon di provocazioni. Pesci in aula, mascherato con la maschera della Merkel a Strasburgo. Una pistola, in fascia protetta, no. Ogni limite è superato, per quanto l’uomo possa far ridere le pistole no, non fanno sorridere nessuno. Anche se fosse stata un giocattolo, ma non sembrava". 


 

Potrebbe interessarti