homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Bestemmia in diretta e auguri in anticipo: il Capodanno "no" di Rai1

Il messaggio blasfemo apparso durante lo show di Capodanno della Rai non è sfuggito agli utenti dei social. E il nuovo anno è arrivato prima... L'azienda si scusa, ma il danno di immagine rimane

Alla Rai il 2016 è arrivato prima e il web impazza con tweet, battute, commenti ironici e non. Durante "L'anno che verrà" su Rai1 con Amadeus e Rocco Papaleo da Matera, infatti, il conto alla rovescia per il nuovo anno è partito con un minuto di anticipo. La svista non è sfuggita agli utenti che hanno cominciato a postare messaggi ironici ricordando anche una scena del film di Fantozzi del 1975 con un tragico ultimo dell'anno... #LAnnocheVerra #fantozzi.

E sugli sms di auguri è comparsa anche una bestemmia per la quale la Rai ha emesso una nota. "In merito al messaggio gravemente offensivo passato erroneamente in diretta durante la trasmissione L'anno che verrà e sfuggito al filtro tra gli oltre 150 mila sms arrivati per celebrare l'arrivo del nuovo anno, la Rai porge le sue scuse a tutti i telespettatori".

La trasmissione ha comunque fatto buoni ascolti: la prima parte è stata seguita da 5.565.000 spettatori (31,45% di share) e la seconda parte da 2 milioni 729 mila (share del 29,36%). Il picco alle 23,59 ha fatto registrare 8.810.000 spettatori e uno share del 48,49%.

ama2-2


 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • LA BESTEMMIA E’ UNA LIBERA ESPRESSIONE Una bestemmia sarebbe apparsa sugli schermi televisivi durante una trasmissione su RAI 1. Lo Stato vaticano confinante non si è lasciato sfuggire la ghiotta occasione per pretendere rigore morale dal servizio pubblico italiano rispetto alla blasfemia. Dal suo organo di stampa ufficiale, l’Osservatore Romano, chiede, in buona sostanza, la testa dei responsabili ed è pronta a scatenare un putiferio per una RAI, a suo dire, “fuori controllo”. Piuttosto che preoccuparsi dei conti fuori controllo delle sue banche e delle sue società finanziarie e immobiliari, il Vaticano sposta l’attenzione verso una questione più ridicola delle palandrane che indossano i suoi rappresentanti. Gli affari finanziari e immobiliari svelati dai libri di Fittipaldi e di Nuzzi, hanno dato la misura della montagna di guano che ricopre la credibilità della monarchia confinante e una bestemmia in TV diventa un diversivo inaspettato per distogliere l’attenzione dal riciclaggio di denaro sporco nello IOR. Non mancano i politici in astinenza dal potere, compreso quello mediatico, che si stanno affrettando in queste ore a chiedere “nuove nomine” in un balletto di dichiarazioni emetiche. Varrà la pena ricordare che la Raccomandazione 1805 (2007) dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, in relazione a blasfemia, insulti religiosi e discorsi di odio contro le persone a motivo della loro religione, ha stabilito che “La libertà di espressione è applicabile non solo alle espressioni che vengono accolte con favore o considerate come inoffensive, ma anche a quelle che possono scioccare, offendere o disturbare lo stato o qualsiasi settore della popolazione”. La bestemmia, nelle democrazie europee, rientra nella libertà d’espressione. Nelle teocrazie, come in Vaticano, costituisce offesa grave. In Italia, a metà tra la democrazia e la teocrazia, sarà valutata secondo l’oroscopo dei dirigenti RAI.

    • La bestemmia è e rimane un reato. Puoi esprimerti con una bestemmia a casa tua ma non in tv a capodanno, serata nella quale bambini ed anziani sono in ascolto.

      • Dal 1999 La bestemmia non ricade più tra i reati: è considerata un illecito amministrativo, essendo stata depenalizzata con la legge 25 giugno 1999, n. 205. Si informi Rita... + letture - TV!

      • i bambini a quell'ora dovrebbero dormire...!!!

  • Ma possibile che ci si possa scandalizzare per una bestemmia? La bestemmia rasserena l'animo e sprona Dio a fare di meglio!

  • La cosa sconcertante è che non se ne sia accorto nessuno dell'orario sbagliato ! che c a z z o li tenete a fare i telefonini popolo di c o g l i o n i !!!!

  • Il canone RAI non lo pagherò. La bolletta Enel sarà pagata su CC con importo pari alla bolletta precedente, ma niente RAI. Anzi darò le mie coordinate bancarie per il risarcimento e per il danno subito in questi anni con il pagamento non dovuto di questo fantomatico canone.

Notizie di oggi

  • Politica

    Renzi teme l'effetto Brexit: "Rinvio del referendum è più di un'ipotesi"

  • Mondo

    Brexit, Juncker: "Non sarà un divorzio consensuale"

  • Citta

    Fa il bagno nel fiume e muore a 24 anni

  • Rassegna

    Zecche, è allarme: sette persone in ospedale per l'encefalite

I più letti della settimana

  • Vittorio Sgarbi ricoverato d'urgenza: in ospedale con l'elisoccorso

  • Il Ponte di Christo è un inferno, idranti sulla folla: "Non venite nel pomeriggio"

  • Cosenza, spari contro ex consigliere comunale: era in auto col figlio

  • Euro 2016, tabellone e calendario delle partite: dove vederle in tv su Rai e Sky

  • E' morta Sara Iommi: fatale lo schianto con la sua Panda contro un tir in Autosole

  • Violenze sessuali su bambini, gli abusi ripresi con lo smartphone: arrestato "Don Gianni"

Torna su
Today è in caricamento