homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

"Dallas": il ritorno della serie cult degli anni Ottanta

Su Canale 5 in onda i nuovi episodi della prima stagione del sequel del serial. Nuove storie e nuovi intrighi di sesso e potere, con un cast giovane affiancato però dallo storico trio di interpreti originali

Dalla 2012

"Dallas" torna in tv: per chi già lo guardava negli Ottanta, per chi in quel periodo era invece solo un bambino ma ricorda il proliferare di "Ge-iarr" e "Suellen" tra i nomi dei propri compagni di classe, per vecchi e nuovi fan, l'appuntamento è martedì 16 ottobre con la nuova serie di "Dallas", in onda in prima serata su Canale 5, reduce dagli ascolti record registrati negli Usa (e con una seconda stagione già confermata).

Le nuove avventure degli Ewing hanno infatti conquistato il pubblico statunitense e Canale 5 si prepara a replicare a distanza di più di trent'anni quello che fu uno dei primi successi della tv commerciale, simbolo dell'edonismo degli anni Ottanta.

Ad essere protagonisti sono i nuovi rampolli della dinastia Ewing, che si scontreranno per il controllo della società e delle ricchezze ad essa collegate: la sfida stavolta si combatte sullo sviluppo di energie alternative e combustibili fossili.

Ma "Dallas" non sarebbe "Dallas" senza J.R., Bobby, Sue Ellen e la sigla a tre bande verticali e la fanfara trionfante che accompagnava l'inizio di ogni puntata.

E infatti J.R. ci sarà ancora, con il suo Steston d'ordinanza e il sigaro in bocca, e con il ghigno del suo interprete: Larry Hagman. Certo, è invecchiato e soffre di depressione, ma è ancora "l'uomo che tutti amano odiare". Torna anche il fratello buono e credulone Bobby (Patrick Duffy), che però ha lasciato la mitica moglie Pam e si è risposato. E torna anche Sue Ellen (Linda Grey), senza pettinatura a pagoda ma con le spalline imbottite. E il tema musicale è rimasto lo stesso.

Accanto a Larry Hagman, Patrick Duffy e Linda Grey ci sono una nuova generazione di attori: Jesse Metcalfe (che interpreta Christopher, figlio di Bobby e Pam, i "Romeo e Giulietta" della serie), Josh Handeron (nei panni di John Ross Ewing III, figlio di J.R.) e Jordana Brester e Julie Gonzalo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Terremoto, ad Amatrice l’ombra della mafia sugli appalti della scuola crollata

    • Cronaca

      Doppia inchiesta sui crolli dopo il sisma, l'ipotesi: "Indagati anche i terremotati"

    • Politica

      Terremoto, Vasco Errani commissario alla ricostruzione

    • Cronaca

      Terremoto, farmaci omeopatici agli sfollati delle Marche: scatta la polemica

    I più letti della settimana

    • Terremoto, l'appello Carlo Verdone al mondo del cinema: "Incassi alle zone colpite"

    • Achille Lauro ironizza sul terremoto e i fans lo insultano

    • Terremoto, l'attrice Alexandra Filotei per 9 ore sotto le macerie: è viva

    • Terremoto, battuta infelice di Bruno Vespa: è bufera

    • Annuccia non è figlia di Lele, "Un medico in famiglia" riparte col botto

    • John Newman torna a lottare contro il cancro: "Dovrà operarsi e fare radioterapia"

    Torna su
    Today è in caricamento